Utente 147XXX
Gent. Dott.
Sono una donna di 55 anni; sono stata sottoposta recentemente a tiroidectomia totale poiché all’agoaspirato ecoguidato si era avuto il seguente risultato: "strisci contenenti ampi gruppi di forma irregolare composti da tireociti spiccatamente iperplastici, nucleolati, con incisure nucleari e rari inclusi. Il quadro è sospetto C3 per cui si consiglia consulenza chirurgica."
Non avevo nessun sintomo e/o disturbo, ho sempre svolto una discreta attività fisica e intellettuale.
Dalla diagnosi (agoaspirato) all’intervento è trascorso un mese; questo è il risultato dell’istologico: "Sezioni di parenchima tiroideo sede di tiroidite di Hashimoto nel cui contesto si evidenziano zone di spiccata iperplasia follicolare ossifila con evidenti atipie citologiche. Il nodulo maggiore mostra anche aspetti di attività funzionale. E’ presente una paratiroide."

Le chiedo: cosa significa “..spiccata iperplasia follicolare ossifila con evidenti atipie citologiche..”?
A me, che non sono un'esperta, non sembra di avere maggiori delucidazioni rispetto al citologico; ma non sarebbe dovuto essere proprio l’istologico a chiarire tutto? Se avessi tenuto la mia tiroide si sarebbe sviluppato un carcinoma di tipo follicolare? O di che altro tipo?
Secondo Lei devo fare qualche altro accertamento diagnostico, oppure, avendo tolto la tiroide, posso stare tranquilla?
Le sarei grata se volesse togliermi qualche dubbio; il primo fra tutti: ho fatto bene a fare la tiroidectomia? Se si, posso ritenermi guarita o devo fare qualcos'altro?
Cordiali saluti e grazie per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè nessuno le ha risposto in questa area vorrei tranquillizzarla quanto possibile.
Purtroppo il citologico spesso non è dirimente e necessita l'istologico per un a diagnosi definitiva.
Credo che possa ritenersi guarita, ma forse è necessaria
una visita endocrinologica per fare il punto della situazione anche dal punto di vista funzionale avendo asportato la tiroide.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott. Catania, è stato molto gentile a rispondere.
Certamente sono in cura dall'endocrinologo per il dosaggio della terapia ormonale tiroidea sostitutiva.
Ho scritto nella sezione di Anatomia Patologica affinche' qualcuno mi spiegasse che cosa significa “..spiccata iperplasia follicolare ossifila con evidenti atipie citologiche..”, digitura riportata nel referto istologico. Se lo potesse spiegare Lei, in quanto oncologo, gliene sarei molto grata.
Cordiali saluti.