Utente 346XXX
Il mio compagno di 33 anni soffre da ca due mesi di un forte calo del desiderio a causa del quale non abbiamo più rapporti sessuali. Non so se preoccuparmi anche perchè lui afferma di stare bene cosi e di non sentirne assolutamente il bisogno. Sono più che sicura che non mi tradisce e per tutto il resto non mi fa mancare ne attenzioni ne tenerezze e mi dimostra in altri mille modi il suo amore. Non so che fare!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara signora
non si preocupi può darsi che sia un periodo passeggero, cmq consiglio una visita urologica, con annessa valutazione ormonale
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
confermo l'ipotesi del collega Quarto. Comunque , se il disturbo dovesse persistere ,potrebbe essere utile valutare il tasso di Testosterone totale e libero e di Prolattina nel sangue del suo compagno e quindi consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni beretta
www.andrologiamedica.org
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
negli ultimi 2 mesi non è che sono sopraggiunte problematiche di lavoro o di vita che possano normalmente giustificare le sue preoccupazioni?
Se ciò fosse tutto ritornerà quanto prima.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Menniti
24% attività
0% attualità
8% socialità
SOVERATO (CZ)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Cara utente,
come correttamente le suggerivano i colleghi andrebbero indagate le possibili cause organiche all'origine del disturbo, ed in questo vi può esser d'aiuto un buon andrologo.
Considerata però la giovane età del suo partner si potrebbe trattare anche di un campanello d'allarme di uno stato di malessere psichico.
Molto spesso un abbassamento del tono dell'umore viene preceduto da caolo del desiderio, alterazioni del ritmo sonno-veglia e diminuzione dell'appetito: cioè tutte le funzioni neurovegetative iniziano a modificarsi e precipitano più tardi in alterazioni del tono dell' umore spesso di tipo depressivo.
In considerazione di ciò, quello che le posso consigliare è ,in primis, il consulto di un buon andrologo e successivamente, se non dovessere essere evidenziate alterazioni di sorta, quello di uno psichiatra. Molto spesso queste due figure lavorano in collaborazione ed è molto probabile che sia l'andrologo stssso che la indirizzi da uno psichiatra, se non dovesse evidenziare problematiche organiche all'origine del disturbo

Le porgo i miei migliori auguri

Cordiali saluti
dott. Vincenzo Menniti
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
L'esecuzione di un pannello ormonale potrebbe chiarire se ci sono delle alterazioni biochimiche, accompagni il suo partner dall'urologo/andrologo. Intanto continui serenamente a "coccolarlo" perchè potrebbe anche essere semplicemente un periodo duro per lui.
cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentiel Utente,
direi che la valutazione più corretta e che mis ento di condividere è quella del Collega MENNITI. Il problema del Suo compagno va indagato in due direzioni: quella andrologica, chiaramente, e quella psicosessuologica. Mai fermarsi ad uno solo di questi aspetti dell'iter diagnostico. Se il Suo compagno afferma di godere di ottimo benessere soggettivo dubito che il calo della libido possa essere ascritto ad una deficienza ormonale. In ogni caso mi piacerebbe sapere l'esito della visita andrologica e degli eventuali esami richiesti.
Lei è un'ottima persona, complimenti!
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con ilcollega Martino
[#8] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2007
grazie infinite per le pronte risposte!
Solo un'ultima cosa : per quanto tempo puó prolungarsi il problema ed essere considerato nella normalitá?
O meglio quanto devo attendere prima di preoccuparmi seriamente?
Grazie in anticipo
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
si ritorna punto e a capo. Come già sostenuto anche dal collega Quarto , faccia queste valutazioni ormonali e poi deve consultare un esperto andrologo . Due mesi di assoluto calo del desiderio ,che non permette di iniziare un rapporto sessuale, richiedono una attenta valutazione specialistica.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
forse non mi sono spiegato bene: il problema già adesso non è normale. Non si deve preoccupare più del dovuto, ma seriamente dedicarsi ad aiutare il Suo compagno a risolvere la situazione.
Ancora auguri affettuosi ad entrambi
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
grazie a Lei della preferenza accordata al nostro Forum.
Cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO