Utente 139XXX
egregio Dottore, da circa settembre 2009 avverto un dolore alle costole fluttuanti a destra di tipo quasi trafittivo, non sempre ma a volte evocato e correlato a movimenti specifici (torsione del busto o allungamento) o alla posizione ma invece sempre evocato dalla palpazione. all'rx torace sono documentate solo delle calcificazioni delle cartilagini costali della 10 e 11 costa dx. inoltre avverto come la sensazione che qualcosa sia "pinzato" all'interno e che venga stirato a livello della parte dolente.da segnalare vi è solo un tamponamento lieve avvenuto a giugno 2009 e nessun altro trauma. è possibile che siano le calcificazioni la causa del dolore così duraturo? fans e tachipirina non hanno nessun effetto... di cosa può trattarsi? in particolare sono reduce da tre giorni di sci e oggi devo dire che il dolore è notevole.... grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

escluderei che ci possa essere una correlazione diretta tra il dato radiologico delle calcificazioni e la sintomatologia accusata, che è comunque meritevole di un più serio approfondimento diagnostico, comprensivo di un esame radiografico mirato dell'emicostato interessato, previo consulto con il proprio medico curante.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
gentilissimo dottore, ho già fatto rx emicostato dx a settembre 09 e la refertazione riportava semplicemente calcificazioni. ho eseguito anche lo screening sierologico x le malattie reumatiche/immunitarie risultato negativo. consiglia di ripetere l'rx emicostato?
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

persistendo la sintomatologia potrebbe essere prudente ripetere l'esame radiologico mirato, oltre ad indagare, previa visita medica, la possibilità, per esempio, di un'origine osteomuscolare o nevritica periferica del disturbo.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
gentile dott.ringraziandola per la sollecitudine le la cortesia delle sue risposte vorrei aggiornarla: ho eseguito TAC che non mostra sostanzialmente niente a cfarico di ossa costali nè tessuto muscolare,se non un piccolo calcolo a livello del rene destro. secondo lei c'è altro che dovrei fare? grazie
[#5] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

non eseguirei nessun altro esame diagnostico, già la TAC era un esame fin troppo eccessivo rispetto alla sintomatologia.

Verificherei unicamente, con il suo medico curante, che non vi sia una correlazione tra il calcolo segnalato e la sintomatologia accusata (in genere i calcoli possono dare dei fastidi al fianco, a volta esacerbati dalla palpazione, raramente fissi, più spesso pulsanti, di tipo colico).

Cordiali saluti,