Utente 360XXX
Gentili medici, mi rivolgo a voi con la speranza di trovare la soluzione più adeguata alla risoluzione del mio problema e sicuro della vostra disponibilità e preparazione.
Ho 26 anni e 4 mesi fa ho scoperto di avere il varicocele. Avevo da una o due settimane dei dolori/fastidi persistenti al testicolo destro e la zona circostante, con una specie di fastidio (delle strane fitte) anche al gluteo in determinate posizioni. Mi sono quindi rivolto al mio medico di famiglia che mi ha visitato e mi ha mandato a fare una ecografia scrotale con un sospetto di qualcosa di simile alla parola agia (o algia, è sempre difficile capire la calligrafia del mio medico). Mi ha anche prescritto una medicina di cui purtroppo non ricordo il nome.
Il medico che mi ha fatto l'ecografia mi ha detto che non dovevo preoccuparmi in quanto i testicoli stavano bene ma avevo giusto un po' di varicocele che avrei dovuto solamente controllare con ulteriori ecografie ogni 8/9 mesi. Riporto il risultato dell'ecografia:
"Testicoli in sede, di regolare forma, volume ed ecostruttura, indenni. Epididimi nei limiti.
Vaginali integre.
varicocele verosimilmente di II grado prevalente a sinistra".
Per quanto riguardava il fastidio mi disse che non era dovuto ai testicoli ma alle vene, che forse avevo preso qualche botta ecc... e che quindi sarebbe passato da solo. Sollevato da queste parole, sono andato subito dal mio medico per fargli sapere come era andata e anche lui disse che non era niente e non c'era nient'altro da fare.
Continuavo però a pensarci e ripensarci perchè sapevo che il varicocele poteva portare problemi di infertilità, mi documentai velocemente e tornai dal mio medico per chiedergli se fosse stato il caso di fare altre visite, ma lui con molta decisione disse che non era niente e al limite di fare una ecografia in estate, senza nemmeno darmi il tempo di chiarire le mie perplessità. Quindi dato che in quel periodo avevo tantissimi pensieri e impegni dovuti ad altri problemi, per non fare "il solito esagerato" ho tralasciato la situazione.
Tuttavia anche se il dolore di quella volta è praticamente passato dopo poco tempo, continuo a volte a sentire dei lievi fastidi, che diventano quasi insopportabili se mi metto pantaloni che comprimono un po' i testicoli come avviene con la maggior parte di questi quando ci si siede (fastidio quasi solamente a destra). Inoltre, effettivamente, tastando la parte alta dei testicoli si sente una sorta di "bozzetto" più definito e posizionato in alto(abbastanza separato dal testicolo) a destra, e più "nel morbido" e vicino al testicolo a sinistra.
Sembra che soprattutto a destra questo bozzetto vari di dimensione a seconda dei giorni e degli orari, la mattina ad esempio è più piccolo e non ho alcun fastidio, se sforzo per soffiarmi il naso ho l’impresione che si gonfi.
Ho cominciato oggi a documentarmi più approfonditamente su internet su questo argomento e sono rimasto abbastanza impressionato dalle cose che ho trovato...
E' per questo che vi chiedo di darmi un parere su cosa dovrei fare, se è vero quello che dice il mio medico o se è sempre meglio, se non necessario, eseguire ulteriori esami come ad esempio spermiogramma e ecocolordoppler.
In tal caso mi piacerebbe avere un consiglio sulla struttura e il medico al quale potrei rivolgermi per effettuare i necessari controlli, nella zona limitrofa a Roma sud possibilmente(triangolo Roma-Frosinone-Latina, castelli romani ecc...) Ovviamente data la delicatezza della materia, mi piacerebbe poter ottenere il migliore dei trattamenti possibli... Credo che potrei benissimo rivolgermi ad uno di voi…
Secondo voi potrei presentarmi ad una visita specialistica direttamente con spermiogramma e ecocolordoppler o dovrei fare una visita preliminare? Alla mia età è bene che mi affretti a fare tutto?
Vi ringrazio a tutti e cordialmente vi invio i miei più cordiali saluti. E' veramente bello e utile il servizio che voi offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
alla luce di quanto esposto è d'obbligo una visita specialistica urologica.
Per quanto riguarda gli esami da fare Lei non ha torto sull'ecocolordoppler e nello spermiogramma in cadi varicocele,
ma onde evitare esami a volte inutili partirei con semplice controllo urologico nel centro urologico ospedaliero che più Le fa comodo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 36004,

la sua storia è abbastanza comune. Il Medico che tende a minimizzare ed il paziente ( ultrainformato dal web) che pone domande insistenti.
Nel suo caso consiglierei di effettuare un esame del liquido seminale in un buon laboratorio di analisi e di richiedere una visita specialistica ad una struttura pubblica o privata che le sia comoda.
Se chiede consiglio al suo Medico potrà avere qualche nome o indirizzo adeguato. Sarà poi lo specialista a trarre le conclusioni del caso consigliandole cosa fare
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concortdo con il collega nel consigliarle uno spermiogramma per verificare setale varicocele ha provocato danni alla linea seminale

Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#4] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
Molte grazie a tutti!
Ma dovendo chiedere una visita per il varicocele, sarebbe meglio andare da un urologo o da un andrologo??
Secondo voi gli ospedali nominati su questo sito: http://www.varicocele.it/Ospedali.html, sono dei veri centri di eccellenza per la cura del varicocele o solamente per la cura con la tecnica radiologica della quale il sito dice sia meglio di quella tradizionale?
Ho letto molte versioni discordanti sulle varie tecniche e sono un po' perplesso...
grazie ancora,
buona serata.

P.S. il mio medico di famiglia credo che abbia bisogno di un bell'aggiornamento, e non solo su questo argomento :-(
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
è difficile per qualsiasi medico di medicina generale sapere in maniera approfondita di ogni patologia di organo,è comunque Lui il suo punto di riferimento.
Per il centro, qualsiasi reparto ospedaliero di Urologia è in grado di rispondere adeguatamente a tutte le sue necessità.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 36004,

La soluzione di un problema di varicocele è abbastanza "standardizzata" e non richiede Centri di Eccellenza.
Spesso quelli che vengono descritti come tali sul web, nella realtà sono difficilmente raggiungibili, poco praticabili e magari conducono a qualche clinica privata !!
Si rivolga ad un ambulatorio di urologia o andrologia, presente in quasi tutti gli ospedali romani oppure vada direttamente in qualche struttura privata ( ce ne sono molte valide), senza esserci condotto ,magari malevolmente, partendo dalla struttura di eccellenza!
Cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
E' opportuna una visita urologica nell'ambito della quale sarà valutato clinicamente il suo varicocele e se necessaria verrà posta indicazione all'intervento chirurgico e lo stesso colelga che la visiterà la ragguaglierà sulle possibilità di accesso chirurgico al varicocele.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#8] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
Salve a tutti,
dato che sto per prenotare uno spermiogramma, vorrei sapere secondo voi quale è la preparazione migliore per effettuarlo. Basta astenersi dal sesso(o masturbazione) per un periodo dai 3 ai 5 giorni?
E' nel laboratorio in cui mi presenterò che mi verrà dato il "recipiente"?

L'analisi del liquido seminale che mi consigliate è lo spermiogramma giusto? In quali casi si fa una "raccolta del liquido seminale per spermiocultura"?

Un grande grazie a tutti.
[#9] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
Scusate se approfitto della vostra disponibilità ma avrei un'altra domanda da porvi:
è possibile effettuare spermiogramma e ecocolordoppler lo stesso giorno?
grazie
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

certo che è possibile
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
cari medici, vi riporto i risultati degli esami effettuati in attesa di un vostro gentile parere. Presto farò anche la visita specialistica.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
ECO COLOR DOPPLER SCROTALE
esame eseguito con sonda lineare da 7.5 Mhz, ad alta risoluzione.
Didimi in sede, normali per dimensioni ed ecostruttura del parenchima. Epididimi di dimensioni normali, ecostrutturalmente omogenei.
Assenza di versamento endovaginale bilateralmente.
Normale flusso arterioso bilateralmente.
Presenza di reflusso patologico a carico di entrambi i plessi pampiniformi come per varicocele bilaterale (III grado a sinistra e II-III a destra.
+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
ESAME STANDARD LIQUIDO SEMINALE
aspetto suo proprio
ph 7.6 (7.2-8.0)
fluidificazione completa (completa)
viscosità normale (normale)
volume 3ml (>2ml)
numero spermatozoi 40 milioni/ml (>20milioni)
totale eiaculato 120 milioni (>40milioni)

MOTILITA' DOPO 2 ORE
vivace e progressiva 65% (>50)
progressiva 5%
agitatoria in loco 5%
immobili 25%

MORFOLOGIA
forme tipiche 95% (>70)
forme atipiche 5% (<30)
leucociti assenti (assenti)
eritrociti assenti (assenti)
zone di spermioagglutinazione assenti (assenti)
cellule immature assenti (assenti)
cellule di sfaldamento pres. + (assente/i)
corpuscoli prostatici assenti (assenti)
+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

sembra che nonostante l'ecocolordoppler sia peggiore rispetto al risultato dell'ecografia di gennaio (II grado prevalente a sinistra), l'unico valore dello spermiogramma fuori dalla norma dovrebbe essere relativo alle CELLULE DI SFALDAMENTO. Cosa rappresentano?
Segnalo che durante l'ecografia scrotale il medico non mi ha chiesto di "sforzarmi" a soffiare forte contro la mano che mi tappava la bocca , come per l'ecocolordoppler.

ricordo che ho 26 anni, e avevo dei piccoli fastidi che ora non sento quasi più se uso slip e pantaloni più larghi del normale.

Vi ringrazio molto e aspetto con ansia una vostra risposta dato che sono abbastanza in ansia.
[#12] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
Secondo voi bisognerebbe intervenire per la correzione del varicocele?
Lo spermiogramma è buono?
Purtroppo la parte destra mi da spesso fastidio, e non posso vestirmi come mi pare. Per stare bene e "sentirmi bene" anche psicologicamente, devo avere pantaloni veramente larghi che non comprimano i testicoli neanche quando mi siedo...

Vi prego di rispondermi prima possibile se potete, voglio risolvere questo problema... voglio soprattutto capire se c'è fretta nel fare qualcosa in modo da decidere se fare una visita privata o in strutture pubbliche...

Buon weekend a tutti!!
Vi ringrazio.