Utente 100XXX
buonasera, da circa 3 settimane ho dolori alla gamba destra. questi dolori però, non sono mai in una zona fissa. a volte sono all'interno coscia, a volte all'estrno. capita che mi prende il polpaccio o lo stinco o il ginocchio. ho quindi escluso la scitica. mi fa male soprettutto quando sto seduta che poi mi alzo e faccio subito 4 passi. po mi fa male anche quando dormo. quando cammino no. ho gia prenotato l'ipegnativa dal mio medico per fare degli esami del sangue generali (quelli che si fanno una volta l'anno, per intenderci). può bastare o è meglio una tac? MI DEVO PREOCCUPARE? GRAZIE.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
una irradiazione dolorosa ad una arto inferiore può essere messa in relazione con diverse possibilità che non è ovviamente possibile vagliare attendibilmente a distanza.
Oltre gli esami del sangue è necessario innanzitutto una VISITA, che successivamente indirizzerà, se necessario, verso gli accertamenti strumentali più opportuni.
Non escluderei tuttavia l'ipotesi della irradiazione radicolonevritica ("Sciatica") che in diversi momenti può conferire caratteristiche variabili al territorio di irradiazione della sintomatologia.
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
GRAZIE MILE, MI SONO CMQ DIMENTICATA DI AGGIUNGERE, SE NECESSARIO, CHE HO 32 ANNI E LAVORO IN UN BAR DA 10, QUINDI STO SEMPRE IN PIEDI. FATTI GLI ESAMI DEL SANGUE, SE SONO SBALLATI VADO SUBITO DAL MEDICO. E CMQ MI FARO PRESCRIVERE UN IMPEGNATIVA PER UNA TAC. MA PUO' ESSERCI QUALCOSA DI PREOCCUPANTE E SERIO. GRAZIE E SCUSI ANCORA IL DISTURBO, A QUEST'ORA.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gli esami del sangue non sono indicativi di qualunque patologia e potrebbero essere del tutto normali ad es. in presenza di una radicolite ("sciatica").
La TAC (quale? in che sede?) non è l'esame che "fa vedere qualunque cosa": altri accertamenti, anche meno complessi, possono essere più efficaci nelle diverse situazioni.

Non dovrebbe essere Lei a decidere cosa farsi prescrivere, ma il suo Medico dovrebbe innanzitutto farLe una

VISITA

e poi decidere il percorso diagnostico più indicato.
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
GRAZIE MILE, MI SONO CMQ DIMENTICATA DI AGGIUNGERE, SE NECESSARIO, CHE HO 32 ANNI E LAVORO IN UN BAR DA 10, QUINDI STO SEMPRE IN PIEDI. FATTI GLI ESAMI DEL SANGUE, SE SONO SBALLATI VADO SUBITO DAL MEDICO. E CMQ MI FARO PRESCRIVERE UN IMPEGNATIVA PER UNA TAC. MA PUO' ESSERCI QUALCOSA DI PREOCCUPANTE E SERIO. GRAZIE E SCUSI ANCORA IL DISTURBO, A QUEST'ORA.
[#5] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
GRAZIE MILE, MI SONO CMQ DIMENTICATA DI AGGIUNGERE, SE NECESSARIO, CHE HO 32 ANNI E LAVORO IN UN BAR DA 10, QUINDI STO SEMPRE IN PIEDI. FATTI GLI ESAMI DEL SANGUE, SE SONO SBALLATI VADO SUBITO DAL MEDICO. E CMQ MI FARO PRESCRIVERE UN IMPEGNATIVA PER UNA TAC. MA PUO' ESSERCI QUALCOSA DI PREOCCUPANTE E SERIO. GRAZIE E SCUSI ANCORA IL DISTURBO, A QUEST'ORA.
[#6] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gli esami del sangue non sono indicativi di qualunque patologia e potrebbero essere del tutto normali ad es. in presenza di una radicolite ("sciatica").
La TAC (quale? in che sede?) non è l'esame che "fa vedere qualunque cosa": altri accertamenti, anche meno complessi, possono essere più efficaci nelle diverse situazioni.

Non dovrebbe essere Lei a decidere cosa farsi prescrivere, ma il suo Medico dovrebbe innanzitutto farLe una

VISITA

e poi decidere il percorso diagnostico più indicato.