Utente 733XXX
Buongiorno, ho richiesto un consulto per mio padre con insufficenza renale. Dopo il primo IMA alla coronaria DX (2 stent)la creatinina si è stabilizzata a 3.5), successivamente un nuovo IMA alla SX (3 stent)che era cmq compromessa con creatinina stabile a 4.9. All'uscita dalla sala emodinamica dell'ultimo IMA hanno parlato anche della conflessa per la quale ha fatto un nuovo intervento per fortuna programmato con impianto di altro stent.
Il dottore emodinamista conoscendo la problematica della creatina a 4.9 di mio padre ha usato la minima dose possibile di contrasto e la creatinina si è stabilizzata a 4.9 anche dopo l'intevento.
Dall'intervento all'ultimo controllo è scesa a 4.7 e ora è a 4.5.

Aggiungo che mio padre fatica a stare a dieta aproteica (ama la buona tavola!), ma la fa...concedendosi qualche stravizio.

A fronte di quanto sopra volevo sapere se esiste una correlazione tra la migliorata circolazione data dall'impianto degli stent e la "apparente" tendenza al basso dei valori della creatinina.

Grazie sin d'ora a chi vorrà rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in linea teorica, spesso però difficilmente osservabile poi in "vivo", il miglioramento della performance cardiaca dovrebbe comportare anche un maggiore afflusso sanguigno a livello renale e quindi un miglioramento anche della perfomance renale. Le auguro che sia effettivamente così anche per suo padre.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore, molte grazie per Sua la risposta.
Spero tanto anche io che sia così.
Saluti.