Utente 154XXX
Salve, sono stato sottoposto a circoncisione il 14 aprile. Dopo 4 giorni non ho più avuto perdite ematiche. L'ultimo controllo risale a due giorni fa, tutto è risultato apposto. Non avevo più perdite ematiche. Ora ieri mattina ho notato che in una parte della ferita sta riuscendo sangue. Nulla di copioso, la garza è risultata macchiata solo da una parte e osservando la zona si nota una specie di "coagulo" di colore rosso intenso bagnato di sangue. Probabilmente durante la visita il medico, tirando la pelle per visitare la zona, ha probabilmente riaperto di poco la ferita ed oggi torna a sanguinare anche se, ripeto, non eccessivamente. Ora la mia preoccupazione è per quanto riguarda eventuali infezioni. Avendo nuovamente ricoperto la zona con delle bende ed essendoci una ferita "bagnata" ho timore di infezioni! Vi chiedo se secondo voi è il caso di usare creme cicatrizzanti o se riprendere la terapia antibiotica che mi è stato detto di interrompere.... ovviamente chiederò al mio medico in caso. Vi chiedo pure se è normale che comunque ci sia nuovamente una perdita ematica nonostante fino a qualche giorno fa non ci fossero più. La ferita sembrava asciutta e perfettametne chiusa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Trovandosi in una zona sottoposta a sfregamento qualche perdita ematica tardiva è da considerare normale. Per inquadrare comunque bene il quadro occorre una visita e credo che lo stesso suo curante possa occuparsene.