Utente 156XXX
Buonasera,
io e mio marito abbiamo 28 anni e sono circa 13 mesi che cerchiamo di avere un figlio.Io ho fatto tutte le analisi consigliate dal ginecologo e pare sia tutto ok a parte un dismicrobismo vaginale opportunamente curato e un fortissimo bruciore vaginale che dura anche giorni quando vengo a contatto con lo sperma di mio marito.
A questo punto ci è sembrato opportuno procedere ai controlli su di lui.

L' esito dell' esame del liquido seminale è stato il seguente:
Giorni di astinenza: 3

Liquefazione: completa

Viscosità:normale
Volume: 0,6
Ph: 7,8
N spermatozoi: 89.000.000/ml
A Rapidamente progressivi: 25%
B Lentamente progressivi:30%
C mobili in situ:10%
D Immobili: 35%

A+B (>50%): 55%
Forme normali 30%
Forme anormali 70% e non c' è segnata nessuna prevalenza.......

Cellrotonde : 6 p.c.

Conclusioni :Ipoposia

Abbiamo fatto leggere al medico curante questo esito e ci ha parecchio preoccupati dicendo che c'è urgente bisogno di una visita andrologica che abbiamo opportunamente prenotato.Però manca ancora una settimana e siamo davvero nel panico più totale.....
Per favore potreste dare anche voi uno sguardo al referto?


Grazie Infinite!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,

ipoposia vuol dire che il volume eiaculato è inferiore a 2ml .

Spesso al primo esame l'uomo va facilmente "in stress" e "produce" meno .

Prima di preoccuparvi in modo ingiustificato di questo problema, sentite l'andrologo che spero abbia a questo punto chiare competenze in patologia della riproduzione umana e con lui dovete decidere come, quando e soprattutto dove esattamente ripetere l'esame che deve essere fatto in laboratorio dedicato e con almeno 3 giorni di astinenza sessuale senza superare il 5° giorno.

Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe esserle utile leggere il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine è quello di consultare il forum sull'Infertilità a www.madreprovetta.org , sito ufficiale dell’Associazione onlus “Madre Provetta”.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore, prima di tutto la ringraziamo per aver risposto.
Il Dottore presso il quale abbiamo prenotato la visita è il Prof. Manenti di Torino.Ci hanno detto che in questo campo è uno dei migliori.
Per quanto riguarda il resto dell' esame i restanti valori come le sembrano?l' ipoposia è curabile?
Crede che potremo diventare genitori naturalmente?
Le chiediamo scusa per le tante domande....sappiamo di sembriamo degli inquisitori ma siamo un pò preoccupati......La ringraziamo infinitamente!!!!!
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

credo che una coppia di 28 anni che da oltre un anno "cerca" di avere una gravidanza debba cominciare a fare qualche accertamento in proposito.
L'esame di suo marito potrebbe non essere stato raccolto in maniera adeguata ( il volume di 0,6 ml lo fa sospettare) e dovrebbe essere confermato o smentito da almeno un altro esame seminale, effettuato nello stesso laboratorio.
E' utile ed opportuno consultare un andrologo che possa valutare suo marito ma senza "urgenze" o ansie di dover rivolgersi al "migliore".
Mi creda, nel nostro settore non esistono "i migliori" ma esistono molti professionisti seri e capaci che potranno aiutarvi, ognuno seguendo una personale strada, a concretizzare il vostro desiderio
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

conosco la figura del professionista citato e lo ritengo un valido referente .

Infine si ricordi che "ipoposia" non è una malattia ma un dato di laboratorio che, come detto anche dal collega Pozza, può variare per mille fattori compreso lo stress della prima raccolta.

Ripeta l'esame e poi eventualmente ci risentiamo.

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per le risposte.....siete estremamente gentili....appena ripeteremo l' esame ve lo faremo sapere....Grazie ancora!!
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci aggiorni, se lo desidera.

Un cordiale saluto.