Utente 154XXX
Buon giorno, a seguito problemi legati al rene dx ho eseguito una scintigrafia ;
risulta che il tracciato radionefrologico appare nella norma a sx manre a dx assume aspetto tipico da ipofunzione.
L'ERPF GLOBALE RISULTA 170 ML/MIN CON FUNZIONE RENALE RIPARTITA PER 82 % A SX E PER IL 17 % A DX.
L'urologo dice che il 17 % e' troppo poco e il rene se non aumenta in % dovra' essere rimosso.
Ora vi chiedo a che percentuale deve arrivare per poter essere salvato ? E quanto tempo gli si puo' concedere per "riprendersi"?
Grazie per risposta
Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
è sicuro di aver riportato correttamente tutti i dati?

E' evidente che il rene destro funziona molto poco; dalla sua storia sappiamo che è sede di uropatia ostruttiva di lunga data. La nefrostomia da quanto tempo ce l'ha? La risposta a questa domanda è cruciale per capire se la risoluzione dell'ostruzione può consentire una ripresa parziale della funzione.

Il più indicato a dare questi giudizi rimane comunque il suo urologo.