Utente 728XXX
Buongiorno, scrivo per esporle il caso di una amica (non immaginaria!)
Ha 25 anni e soffre di attacchi di tachicardia, senza affanno. Gli attacchi vengono sia a riposo che sotto sforzo, la durata viaria da 5 minuti a mezz'ora. Le scrivo le informazioni in mio possesso:
ECG nella norma
holter con picchi da 160 battiti senza pausa patologiche
tiroide autoimmune e ipertiroidismo
tachicardia sinusale
insufficienza mitralica e tricuspidale grado 1
esame aritmologico, presunto corto circuito o sindrome da preeccitazione
consigliato esame fisiologico in sondina.

La terapia prescritta consiste in lexotan 2 volte al giorno 10 gocce a tempo indeterminato, o per lo meno fino a quando non si scopre se la causa del disturbo è di natura organica o psicologica.
Essendo il farmaco in questione non certo acqua di rose,
si chiedeva un consulto riguardo questa terapia.
Ovviamente nell'attesa di procedere ad ulteriori accertamenti.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la condizione della sua amica è abbastanza complessa, l'ipertiroidismo, l'ansia e la sindrome da pre-eccitazione, sono infatti condizioni favorenti lo sviluppo di aritmie complesse e talore particolarmente pericolose. Al di là della debole terapia ansiolitica consigliata, mi preme di consigliarle un eventuale studio elettrofisiologico, che permetterebbe di escludere eventuali problemi aritmici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 728XXX

Iscritto dal 2008
un ecocardiogramma puo essere utile?
Nell'attesa di fare ulteriori accertamenti, se non ha altri consigli, la ringrazio per la risposta.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'ecocardiogramma non ha indicazioni in tali casi, casomai un Holter ECG.