Utente 728XXX
Buongiorno, scrivo per esporle il caso di una amica (non immaginaria!)
Ha 25 anni e soffre di attacchi di tachicardia, senza affanno. Gli attacchi vengono sia a riposo che sotto sforzo, la durata viaria da 5 minuti a mezz'ora. Le scrivo le informazioni in mio possesso:
ECG nella norma
holter con picchi da 160 battiti senza pausa patologiche
tiroide autoimmune e ipertiroidismo
tachicardia sinusale
insufficienza mitralica e tricuspidale grado 1
esame aritmologico, presunto corto circuito o sindrome da preeccitazione
consigliato esame fisiologico in sondina.

La terapia prescritta consiste in lexotan 2 volte al giorno 10 gocce a tempo indeterminato, o per lo meno fino a quando non si scopre se la causa del disturbo è di natura organica o psicologica.
Essendo il farmaco in questione non certo acqua di rose,
si chiedeva un consulto riguardo questa terapia.
Ovviamente nell'attesa di procedere ad ulteriori accertamenti.
Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la condizione della sua amica è abbastanza complessa, l'ipertiroidismo, l'ansia e la sindrome da pre-eccitazione, sono infatti condizioni favorenti lo sviluppo di aritmie complesse e talore particolarmente pericolose. Al di là della debole terapia ansiolitica consigliata, mi preme di consigliarle un eventuale studio elettrofisiologico, che permetterebbe di escludere eventuali problemi aritmici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 728XXX

Iscritto dal 2008
un ecocardiogramma puo essere utile?
Nell'attesa di fare ulteriori accertamenti, se non ha altri consigli, la ringrazio per la risposta.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'ecocardiogramma non ha indicazioni in tali casi, casomai un Holter ECG.