Utente 106XXX
Gentili dottori,in attesa di far visionare lo spermiogramma di mio marito ad un bravo andrologo volevo chiedere un vostro illustre parere.
Giorni di astinenza tre.
liquefazione completa,viscosità normale,agglutinazione specifica e aspecifica assente,ph 7,9 volume 6,0(1,5-5) spermatozoi per ml 26.000.000 (maggiore o uguale a 20 milioni) spermatozoi per eiaculato 156.000.000

Forme mobili in percentuale 73 (maggiore uguale a 50)
immobili 27
lenti 8
progressivi discinetici 47
progressivi 18

Concentrazione 18980000 (maggiore uguale 10000000)
Forme tipiche in percentuale 30 (uguale maggiore a 30)
Forme atipiche 70
anomalie testa 45
anomalie collo 23
anomalie flagello 2.
Cosa ne pensate?Potrebbe essere utile un "aiutino"?Grazie tante per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
mi pare che stavolat sino pochini: se non erro la concentrazione è meno di 19 milioni. Se ho letto bene, piuttosto quel (maggiore uguale 10000000) non ci sta, il valore è 20.000.000. Se viene riportao quello ho seri dubbi sul laboratorio. Qyuanto all' aiutino se vuole un parere è da valutare attentamente, che le signore fopo i 35 anni perdono di fertilità a causa della riduzione della riserva ovarica. Quindi deve essere aiutino che si realizzi rapido, forse in tandem comn tecnivche di fecondazione assistista, ho detto forse. Serve andrologo dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,grazie per la sua celere risposta...........Il valore che ho riportato è effettivamente quello del laboratorio presso il quale ci siamo rivolti...credo di non poter scrivere il nome,comunque è considerato uno dei più attendibili qui a Roma......non sappiamo più cosa fare!Condivido la sua opinione circa un centro specializzato ma abbiamo ancora qualche riserva a tal proposito, considerato soprattutto il fatto che mio figlio è arrivato al secondo mese di "caccia alla cicogna".Forse non accettiamo l'idea che davvero qualcosa sia cambiato!Grazie e buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora lo rifaccia in uno di questi:
Università la Sapienza (pubblico)
European Hospital (privato)
Artemisia.(privato).
In ogni caso se è il secondo bimbo che cercate, il più delle volte è un problema femminile, scusi è schiettezza, non è scarsa cavalleria.
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Per carità,stia tranquillo,sicuramente il problema è più il mio,non mi offendo!So di avere un problema di ovaio policistico anche se non particolarmente grave,pensavo solo che magari un aiutino a me,uno a mio marito,qualcosa si potesse concludere................
La notizia grave è che lo spermiogramma lo abbiamo eseguito in uno dei centri da lei indicatoci!!!!!!Grazie per la sua disponibilità e simpatia!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Cavallini che mi ha preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
bella figura che ci ho fatto, qualcuno mi sente, buone cose.
[#7] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie a tutti voi dell'aiuto..
Sono consapevole della nostra situazione ed è per questo che tra 1 settimana mi rivolgero' ad un endocrinologo specializzato in pco e mio marito a fine mese verrà visitato da un andrologo...
Mi spiace ma per ora non abbiamo intenzione di affrontare il discorso di una eventuale procreazione assistita perchè solo 4 anni fa sono rimasta incinta la prima volta (poi l'ho perso)al primo mese di tentativi e la seconda volta(di mio figlio) al secondo mese..non riesco proprio a pensare che in 2 anni(perchè sono due anni che proviamo) mi sia "rovinata" a tali livelli da non riuscire mai più a procreare se non con le tecniche assistite.....senza considerare il fatto che sono circondata da amiche di 38 o 39 anni che sono davvero IPERFERTILI.Questa ultima possibilità me la voglio dare...seguire una cura per la mia policistosi ovarica(ce l'ho sempre avuta fin da quando avevo 17 anni)e nel contempo rafforzare anche i soldatini di mio marito...In fondo io compirò 36 anni tra tre mesi,non mi sento proprio all'ultima spiaggia..
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
cara lettrice ,

certo si dia i tempi che lei ritiene necessari ma si ricordi di non perdere troppo tempo!

Se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/213-desiderare-figlio-40-anni.html .

Un cordiale saluto.