Utente 146XXX
Dopo un mese di una fastidiosa tosse,con qualche episodio di febbre e ultimamente ad ogni presa di "fresco" (anche un pò di vento in balcone) mal di gola, naso chiuso, muco denso e verde/giallo dal naso e dalla gola, con una strana sensazione di muco che quasi impediva una corretta respirazione (una sensazione che prima era nel tratto alto della trachea(?) e poi sempre più in basso), ho deciso di ritornare dal medico curante che mi ha prescritto un antibiotico (quasi un mese prima mi aveva prescritto un aerosol) da associare ad un cortisone : TAVANIC e BENTALAN 0.5
Ho assunto la prima compressa di TAVANIC mercoledì scorso , in tarda mattinata al ritorno dal medico.
Ricordo di aver preso l'indomani la 2° compressa dopo aver fatto un piccolo spuntino(una merendina e un frutto)visto che ultimamente "mal digerisco le medicine" (ho sempre in bocca uno strano sapore di medicine).
Il 3°g. però ho preso la compressa in maniera distratta(ho dimenticato di fare lo spuntino)e sono ritornata a fare il mio lavoro, dopo un pò (forse un'ora)ho improvvisamente avvertito una forte nausea e capogiri (come se dovessi vomitare da un minuto all'altro ma il mio stomaco era "fermo"), e siccome sentivo in bocca il sapore di medicina istintivamente ho cominciato a mangiare dei cracker salati e dopo un po’ tutto è passato.
L'indomani, 4° capsula, mi sono distratta nuovamente, ho preso la capsula e sono uscita, dopo circa un'ora (ero dentro un supermercato) nuovamente forte nausea e capogiri (come quando si ha "mal d'auto")sono dovuta andare sulla mia automobile e aspettare che i sintomi si attenuassero, (poi ho potuto mangiare una caramella) ma da allora questi sintomi vanno e vengono, a volte molto forte come ieri dopo cena e questa mattina dopo colazione, e come se fossi su un pulman soffrendo il "mal d'auto" in quei momenti percepisco gli odori in maniera accentuata e sgradevole, per fortuna la cosa non è continua.
Ora non so se si tratta di qualche epidemia virale (ce ne sono in giro parecchie) ma non ho alcun disturbo allo stomaco(dolori, diarrea)solo quando ho avuto la nausea dopo cena stavano iniziando dolori alla pancia, ma la nausea era talmente forte che ho preso una bustina di BIOCHETASI e subito tutto è passato.
C’e da aggiungere che sabato (4°giorno)al risveglio, mi sono accorta che avevo ancora (notato già il giorno prima) mezzo piede sinistro addormentati (dal mignolino una fascia fino a metà tallone che poi saliva verso il polpaccio); l’indomani mattina la stessa sensazione l’avevo in una fascia tra l’orecchio e l’occhio sinistro, ma mentre questa sensazione è durata solo quella mattinata, il mezzo piede dopo 7 giorni è ancora addormentato (in maniera un po’ meno evidente, cioè solo se lo tocco sento che è ancora intorpidito, mentre prima lo percepivo sempre).
Questi effetti sono citati nel foglio illustrativo del TAVANIC, a questo punto devo aspettare che passino da soli o devo andare nuovamente dal medico curante? (non ho molta fiducia in lui ...gentilissimo… ma mi dice che ho sempre situazioni strane).
Questa nausea e capogiri stanno diventando molto fastidiosi.
GRAZIE per un vostro parere.

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
molti sintomi da lei citati sono contemplati come effetti collaterali del tavanic;ovviamente non posso darle un giudizio a distanza senza averla visitata pertanto andrebbero escluse quei disturbi che possono dare tale sintomatologia; comunque mi ripeto sono sintomi che possono essere considerati come collaterali dell'antibiotico che dovrebbero scomparire entro pochi giorni dalla sospensione del farmaco
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la rapida risposta, e vorrei approfittarne per chiederle un chiarimento:
se avessi assunto le capsule a stomaco pieno avrei avuto lo stesso questi effetti collaterali?

Delle 5 capsule ne ho preso solo 4 e alla 3°(venerdì) sono comparsi i due sintomi, ad oggi sono trascorsi 6 giorni, e mentre il "mezzo piede" si sta risvegliando, la nausea e i capogiri oggi vanno e vengono in continuazione con un notevole disagio, non riesco a fare un granchè,
questa situazione durerà per molto?

PS: noto che lei è uno psichiatra specializzato anche in farmacologia,e visto che c'è un amico di famiglia (neurologo che ci ha sempre detto che ha approfondito lo studio sui farmaci - o qualcosa del genere!!)che fa turni al pronto soccorso del paese, se i sintomi dovessero continuare, anzicchè andare dal medico curante, mi conviene rintracciare il nostro amico al pronto soccorso?
o conviene avvisare sempre il mio medico curante di questi effetti collaterali?
La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
niente vieta di contattare entrambi i medici,basta che sia in trasparenza nei confronti dei colleghi