Utente 120XXX
Gentili dottori ho 28 anni e di professione suono e insegno chitarra. circa 3 settimane fa, durante un concerto ho sentito una forte fitta sul dorso del pollice della mano sx (quello che preme sul manico della chitarra) e ho continuato a suonare per ancora un'ora sentendo ogni tanto quel dolore. Da allora non ho suonato più per quasi una settimana (dopo 3/4 giorni il dolore era scomparso), ma poi ho ricominciato e tempo 4 giorni il dolore è tornato più forte di prima e ho dovuto fermarmi del tutto. Dal giorno successivo mi si è gonfiato tutto il pollice e non riesco proprio a muoverlo. Il medico di base mi ha prescritto un'ecografia, che farò lunedì, ma nel frattempo sono passati 10 giorni e il gonfiore non si è attenuato, nonostante prenda paracetamolo 1000mg. 2 volte al giorno, gel topico al 5% di ketoprofene, ghiaccio e mantenga la mano in assoluto riposo. Siccome è in gioco la mia vita professionale, devo assolutamente impedire che questa situazione si cronicizzi, per cui volevo sapere se non è il caso di recarmi subito al pronto soccoro prima che sia troppo tardi.
Grazie mille per la disponibilità,
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
E' bene che La visiti un ortopedico esperto in patologie della mano, per avere al più presto una diagnosi e di conseguenza una terapia adatta. Può essere una infiammazione al tendine in seguito all'attività che svolge oppure un m. di De Quervain, oppure il dolore può avere origine dalle strutture dell'articolazione: senza visitarLa non è possibile fare ipotesi utili, e per questo è indispensabile la visita diretta. Può trovare nel link sottostante gli specialisti in chirurgia della mano della Sua provincia anche se limitatamente a quelli iscritti alla Società di Chirurgia della Mano) http://www.sicm.it/regioni_soci.html?sigla=%28VA%29&re=9
Ci tenga aggiornati, se vuole
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Donati, grazie per la pronta risposta.
Al più presto andrò a effettuare una visita specialistica, anche se a questo punto mi conviene forse aspettare l'esito dell'ecografia, che farò tra due giorni, concorda?
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Io, al Suo posto, cercherei di fare la visita il prima possibile, indipendentemente dall'ecografia, che non ritengo determinante e che al massimo potrà completare la visita successivamente.
Cordiali saluti