Utente 390XXX
Egr.medici,

ho 55 anni e da poco tempo mi hanno diagnosticato il crohn nell'ileo terminale e valvola ileo-cecale;il mio g.e. mi ha prescritto una cura con cortisone(rafton) per tre mesi , 3x1 il primo mese,poi 2x1 il secondo e sola una l'ultimo mese.
Siccome non ho mai fatto cure cosi' lunghe con cortisone(anche se mi ha detto che questo tipo viene assorbito poco per via sistemica)volevo sapere alcune cose:
1)quali potrebbero essere i possibili effetti collaterali
2)siccome a fine maggio dovrei fare un intervento odontoiatrico importante (togliere 5 radici e mettere tre impianti lo stesso giorno), posso farlo o e' meglio rimandare a fine cura?
3)se avessi avuto in passato contatto con tbc (o se fossi portatore sano) con il cortisone cosa succederebbe?(non so se ho avuto contatti,ma ho letto che sarebbe meglio fare il test della tubercolina) e' vero?

grazie
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
il cortisone è un ormone che ha dei grossi vantaggi terapeutici e anche degli effetti collaterali specialmente dopo terapie prolungate(anche sintomi nervosi come ansia insonnia etc oltre che metabolici),nel suo caso sarei tranquillo ovviamente si tratta di sospendere moltogradualmente la terapia per non avere disturbi d'"astinenza" da cortisone;ma su questo stia tranquillo perchè lo valuteranno i colleghi che le hanno prescitto il farmaco