Utente 158XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni..
Un mese fa ho contratto la candida, successivamente mi sono curato dopo il consulto della ginecologa della mia ragazza.
La cura era 2 pastiglie di FLUKIMEX 200mg a distanza di una settimana l'una dall'altra.
Finita la cura è sparito il fastidio durante e dopo il rapporto sessuale ma è subentrato un altro problema.
Dalla cura ho problemi di disfunzione rettile, c'è attrazione ma il sesso sembra non reagire e come normale mi sono preoccupato...
Adesso cercherò di presentare un consulto medico presso uno specialista ma sono allarmato e questo sito spesso mi ha aiutato e mi sembrava il caso di chiedere prima il vostro consulto e i vostri consigli...
Ringrazio anticipatamente...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il farmaco a quel dosaggio non fa nulla al sistema erettile. Il più delle volte si pensa a problemA psicogeno alla sua età, e rari sono le cause organiche prevalentemente ormonali e/o infiammatorie prostatiche. Pertanto il consiglio che mi sento di darle di qua è di stare il più tranquillo che può e poi sentire un collega per un diagnosi definitiva.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Sento sempre dire che può essere un problema di stress o simile, mi preoccupa il fatto che da quando ho contratto la malattia fino ad oggi convivo con problemi intestinali, mi aiuto con enterogermina e penso di continuare ancora un pò la cura mi flukimex.... Pensa sia una buona idea?
La ringrazio infinitamente...
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi la battuta ma orami parte: non pretenderà mica che non mi si drizzino le antenne a sentire parlare di problemi intestinali non meglio identificati in una persona con possibile deficit erettivo psicogeno? Ora vista la possibilità di che entrambe le cose abbiano la stessa natura psivcogena, affronti direttamente la cosa con uno specialista poi ev. psivcologio. Poi lasci stare l' antifungino di testa sua. Segua le indicazioni del collega che la segue. Stress signbifica mancato adattamento alle situazioni.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
stress non è equivalente al non avere niente, nè è un termine medico liquidatorio delle difficoltà dei nostri pazienti.
Il Dr.Cavallini, le ha dato delle corrette indicazioni circa la sua condizione, inoltre lo " stress", sotto le lenzuola crea notevoli difficoltà di adattamento alla sessualità.
L'ambiente vaginale, nell'immaginario comune è fortemente correlato a tanti significati simbolici, spesso non gradevoli.
L'aver contratto la candida con la sua fidanzata,può aver attivato un deficit erettivo difensivo di un possibile ulteriore contagio.
Consulti un sessuologo clinico per qualche colloquio di counselig psico-sessuologico, per evitare che lo stress danneggi la sua sessualità, la sua coppia ed il suo intestino.
Auguri





www.valeriarandone.it