Utente 160XXX
Gentili dottori, scrivo perchè ho un problema con la mia ragazza.
Durante il rapporto sessuale lei avverte dolore. Escludendo problemi legati a lei visto che dalla visita ginecologica non è emerso nulla, mi chiedevo se ci potesse essere un problema legato a me. Visto che non siamo molto pratici, potrebbe essere che lei sente male perchè il mio pene non è totalmente eretto durante la penetrazione anche se continua a sentire dolore per tutta la durata del rapporto?
Consigliate qualche visita specialistica?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

in questi casi per lei è consigliata una attenta valutazione con un esperto andrologo e per la ragazza bisogna riconsultare il proprio ginecologo.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sul suo particolare problema, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Rgazzo,
oltre alle preziose informazioni del Dr.Beretta,
quando si tratta di dolore sessuale la situazione è molto complessa ed è sempre da valutare con più consulenze: in ordine andrologica, ginecologica e sessuologica.
Il dolore sessuale nelle donne, può dipendere da più cause e, solitamente si parla di dispaurenia o di vaginismo, sono due disfunzioni sessuali curabili con la terapia di coppia con un sesuologo clinico.
Auguri.





www.valeriarandone.it
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

dieri che un caso del genere andrebbe posto al ginecologo della ragazza che dovrebbe escludere patologie vaginali o pelviche, all'andrologo che possa escludere problemi di curvature dell'asta o di infezioni.
Il dolore, da solo, non mi sembra possa vere motivazioni psicologiche (opinione strettamente personale)
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni qui ricevute dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire in modo più preciso queste tematiche, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto