Utente 736XXX
Gentili Signori,
vorrei sapere con il seguente ABG di oggi quale sarebbe l'antibiotico più efficace che danneggi meno gli spermatozoi dato che stiamo provando ad avere un figlio. Dovremmo fare una IUI domani dopo mesi di attesa. Ci conviene interrompere o provare comunque, dato che naturalmente abbiamo provato fino all'altro ieri. Mia moglie non ha infezioni.
grazie in anticipo
Germe : Escherichia Coli 1000000UFC/ml
Amikacina <=8 S
Amoxicillina-clavunato <=4/2 S
Ampicillina <=4 S
Cefazolina <=4 S
Ceftriaxone <=4 S
Cefuroxime <=4 S
Ciprofloxacina <=0.125 S
Gentamicina <=2 S
Imipenem <=1 S
Levofloxacina <=1 S
Meropenem <=1 S
Piperacillina <=4 S
Piperacillina-tazobactam <=4/4 S
Trimetoprim-sulfametoxazolo <=0.5/9.5 S

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
l'antibiotioca si decide in base alla sensibilità, però da questa sede (internet) non è corretto prewscrivere alcun farmaco, se non ha possibilità di conattare il suo urologo lo faccia vedere al suo medico di famiglia
[#2] dopo  
Utente 736XXX

Iscritto dal 2008
Il problema è che non riesco a contattarlo prima della prossima settimana e un'altra volta il medico di famiglia mi aveva consigliato un antibiotico che a detta dell'andrologo era molto dannoso per gli spermatozoi. Per questo volevo sapere se era possibile consigliare un principio attivo (senza la marca) efficace ma non troppo dannoso.

grazie mille ancora una volta

PS per la IUI che dovrei fare ?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre a non danneggiare i suoi spermatozoi, dobbiamo cercare di non "danneggiare" la sua salute in generale e quindi, non conoscendo la sua reale situazione clinica, non possiamo darle alcuna indicazione terapeutica specifica.

Anche la vostra prospettiva di fare una IUI domani non ci permette di essere superficiali equindi di darle via email una terapia solo sulla base di un antibiogramma da lei presentato.

Senta ora almeno il ginecologo di sua moglie.

Un cordiale saluto.