Utente 952XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 22 anni, magro, alto, che pratica nuoto e che ha un'eccessiva sudurazione dei piedi/mani.
L'agosto scorso ho iniziato ad avere fastidiosi puntini sul pollice destro del piede.. erano dei puntini che contenevano pus... in quei mesi non mi preoccupava eccessivamente la cosa, pensavo dipendesse dalle infradito, e ho continuato ad ignorare il tutto.
poi questi puntini si sono trasformati in fastidiose zone con pelle desquamata che mi procuravano prurito... e anche qui ho ignorato con la speranza che andassero via... ma la pelle desquamata interessava non solo il pollice, bensì tutte le altre dita con inizio sull'altro piede. (ricordo che c'erano anche alcune parti ricoperte da pelle un pò più scura[sul marrincino] e più dura del normale... che io staccavo)
qualche mese fa mi sono informato su internet ed ho letto che poteva trattarsi di micosi, infatti ho prenotato una visita dermatologica dal dottore del mio paese e lui(limitandosi a guardare ad occhio nudo, senza fare esami o cose varie) mi ha confermato si trattasse di micosi.
al che mi ha prescritto una cura da fare per 10 giorni:
crema TRAVOCORT: da applicare mattina e sera
talco TROFO 5: da applicare nel calzino mattina e sera

dopo i 10 giorni sono ritornato dicendo che non era passato e mi ha consigliato di continuare per altri 7 giorni... se il prurito non fosse sparito avrei dovuto utilizzare un'altra crema "CLOBETASOLO PIERRE FABRE 500"
dopo 7 giorni ho richiamato e ho spiegato che il prurito era sparito, ma la pelle desquamata c'era ancora...
e mi ha consigliato di lavare i piedi con un detergente acido(AMIL BAGNO 1 volta al dì) e applicare una crema(TROFO5 PASTA) sempre una volta al dì(CHE NON HO COMPRATO........).
scusate se mi permetto, ma non ho più molta fiducia in questo dottore... quindi ora mi rivolgo a voi... la cura è corretta? c'è qualcosa di errato in tutto ciò?
non sono dottore e non vorrei neanche farlo ^_^'', ma la visita consisteva solo in questo? nel guardarmi i piedi ad occhio nudo e prescrivermi le medicine? mi son visto sparire 100 euro x niente... senza contate tutti i soldi spesi per le creme TRAVACORT, borotalco etc. io pensavo mi desse delle pastiglie come ho visto su vari siti internet... proprio perchè il problema non era recente, ma perdurava da mesi.

Spero in un vostro aiuto,
cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente il disturbo che Lei accusa è molto comune in maschi adulti, in particolare in quelli che usano scarpe pesanti,lavorano in ambienti caldi e frequentano piscine e palestre. Inizia in genere come una lesione di cute macerata ed irritabile fra il IV ed V dito dei piedi e gradualmente si allarga alle piante ed al dorso dei piedi ed a volte si esprime con un'eruzione acuta vescicolare o pustolosa. Per la diagnosi è consigliabile l'esame microscopico diretto delle squame con successiva coltura in terreno di Sabouraud. Diversi farmaci sono attivi topicamente sui dermatofiti ma le infezioni degli spazi interdigitali dei piedi sono difficili da eradicare qualora il paziente non si lavi tutti i giorni, non si asciughi con accuratezza con un asciugamano ruvido e non calzi scarpe leggere con suola di cuoio. Per ciò che riguarda la terapia sistemica tenga presente che non è priva di effetti collaterali ed andrebbe praticata su prescrizione medica dopo attenta diagnosi.