Utente 164XXX
Carissimi, mi rivolgo a Voi perchè ho notato che siete molto seguiti e molto professionali.
Ho 24 anni...un anno fa sono andato a letto con una ragazza e abbiam fatto ore ed ore di preliminari, così, nel momento della penetrazione, qualcosa è andato storto...non avevo un'erezione soddisfacente e dopo aver infilato il preservativo è crollata del tutto senza mai più tornare.
Da quel giorno nessun rapporto sessuale...apparte regolari masturbazioni.
Ma veniamo al dunque...da qualche settimana sto con una ragazza, siamo andati a letto la prima volta e la mia erezione era abbastanza soddisfacente, ma non al massimo; così metto il preservativo e dopo qualche spinta, senza sentire tanto, il mio bene perde di consistenza...ma si riprende dopo qualche minuto e il rapporto finisce bene. La seconda volta stessa cosa, la penetro e ho una perdita dell'erezione e il rapporto finisce male, la terza ancora peggio...scarsa erezione che mi permette di mettere il preservativo, ma poco dopo "plaf" e cade l'erezione senza nemmeno penetrarla.
E' da qualche tempo che noto un calo del desiderio, ma se stimolato il desiderio sale ma l'erezione non è mai soddisfacente e duratura. E' come se il mio pene si eregesse massimo all'80% per poi durare pochissimo.
L'erezioni al mattino ci sono quasi sempre.
Spesso ho delle fitte nella parte bassa dei testicoli ma il mio Dottore mi disse che poteva dipendere da problemi alla schiena e dalla palpazione dei genitali non ha notato nulla, questo più di un anno fa perchè notai come dei "noduli" tra i testicoli e il bacino.
Ho fatto gli esami del testosterone ed è uscito:
TESTOSTERONE (met.ELFA) 8,49 (3 – 10,6)
TESTOSTERONE LIBERO (met.RIA) 16,4 (5,6 – 40)
Se può risultare utile: ero un grande sportivo, ora faccio poco sport, non fumo, bevo pochissimo alcool, credo di fare un'alimentazione abbastanza corretta.Ultimamente, forse, sono un pò stressato ma non dipende da quello secondo me.
Non so più cosa fare, io non penso sia un problema psicologico ma che ci sia qualcos'altro...il problema è che se continua così rischia che diventi si un problema psicologico e non mi va di andare dal sessuologo, ne solo ne con la ragazza.
Non so cosa fare, se potete darmi qualche consiglio...grazie!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
vista l' età il più della volte il problema è psicogeno, gli ormoni sono regolari e ok, ma bisogna anche valutare che non vi siano rare cause circolatorie o priostatiche. Fatta una diagnosi di natura del suo problema si procede a terapia. In tal senso si faccia seguire da esperto collega, e non si disperi che si guarisce alla sua età sempre.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi dimenticavo. La psicoterapia dei problemi sessuali non prevede mica sempre la presenza della partner, anzi, spesso è individuiale non di coppia.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
a meno che lei non abbia avuto personali esperienze disfunzionali con un sessuologo clinico, non riesco a trovare quali difficoltà la spingono a priori a scartare l'ipotesi di un trattamento psico-sessuologico, che tra l'altro nel suo caso è il più indicato.
Il calo del desiderio sessuale è una disfunzione sessuale molto frequente e correlata a pregresse disfunzioni sessuali, quali deficit erettivo o eiaculazione precoce.
La diagnosi è complessa, ma una volta escluse cause organiche o ematiche, è esclusivamnete di competenza del sessuologo clinico.
Le disfunzioni sessuali, alla sua età vanno diagnosticate correttamente e, curate con terapie risolutive, altrimenti si ripropongono ed invalidano talamo, qualità della vita sessuale e relazionale.
Auguri




www.valeriarandone.it
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore e Dottoressa.
Quindi secondo Voi è un problema psicologico?!
Mi consigliate una visita da un'andrologo??
Spero i tempi di "sistemazione" della cosa non siano troppo lunghi!!Perchè è deprimente!!
Grazie.
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Ricapitoliamo: prima tappa, andrologo per diagnosi esatta ed esclusione componenti organiche.
Seconda tappa, sessuologo clinico, per terapia sessuologica.
Lei è giovane, dovrebbe rispondere presto alla terapia.
Auguri ancora







www.valeriarandone.it
[#6] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottoressa!!
Vedrò di prenotare da un andrologo per una visita...speriamo di risolvere la cosa in tempi brevi!!
Grazie.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
vedo che le belle donne come la dottora Randone per lei sono sono più convincenti dei maschi. E' sulla strada della guarigione. Faccia sapere se vuole.,
[#8] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Ah ah ah, grazie Dottore!!
Le farò sapere...anche se io sono sempre convinto non si tratti di un problema psicologico...perchè ho una specie di "noduli" tra testicoli e bacino(forse normali) e spesso dei dolori al testicolo destro.
Come dicevo, inoltre, anche se il calo del desiderio c'è il problema è l'erezione...anche se vedo una scena erotica, ho difficoltà ad avere un'erezione vera e propria, mentre in passato non era così.
Il testosterone mi dite che è ok,anche se fatto di mattina e, appunto, mi sembra basso...perciò non vorrei fosse un problema vascolare!!
Le farò sapere nei prossimi giorni, grazie anche a lei Dottore!!
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
a 24 anni un problema vascolare è rarissimo.
[#10] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, se andrà male la prossima volta, prenoterò da un'andrologo della zona...sperando di risolvere la cosa al più presto, peccato Lei non visita nella mia zona, dato la sua gentilezza.
Se è cosa psicologica mi preoccupa ancor di più!!
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette e precise indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema sessuologico, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie anche a lei Dott.Beretta...ieri mi è successo dinuovo, scarsa eccitazione, non a livelli massimi ma c'era, sono stato stimolato manualmente e non ho ottenuto un'erezione completa, ho provato lostesso la prenetazione, solo che non sentivo nulla!!E alla fine, dopo qualche spinta, il pene è ritornato normale!!
Non so cosa fare!!Durante la penetrazione, se riesco ad avere un'erezione sufficiente, non sento nulla!!
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come già detto anche dai colleghi che mi hanno preceduto, è forse il momento giusto per fare una attenta e completa valutazione andrologica in diretta.
[#14] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Ok, grazie ancora Dottore...vi terrò informati. Grazie!!
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene... attendiamo!
[#16] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Carissimi Dottori,
non riesco a fare un nuovo posto perciò vi riscrivo quì tutta la mia storia, sarò più specifico e spero di non annoiarvi:

sono un ragazzo di 25 anni e sto avendo dei problemi di erezione e mancanza di desiderio, non so se di natura psicologica o meno.
3 anni fa ho conosciuto una ragazza, rapporto occasionale, era, diciamo, la prima volta per me, e ho fatto flop, sarà che ero molto stanco.
Poi ho avuto una ragazza fissa e stessa cosa, sono riuscito a penetrarla solo la prima volta, poi ho iniziato ad avere problemi di erezione.
Nel frattempo, mi sono reso conto che non ho più erezioni durante il giorno, se non alla mattina. 3-5 anni fa, invece, avevo spesso erezioni durante il giorno. Adesso, ho un'altra ragazza, è iniziato tutto benissimo e abbiamo avuto 3 mesi di rapporti sessuali normali, anche se sempre la stessa cosa, difficoltà ad eccitarmi...mi aspettavo che prima o poi, anche quì, sarebbe accaduto, e di fatti...appena è arrivato il primo flop, sarà stata l'ansia, che sono arrivati anche gli altri. Sto usando Ezerex ed ho usato anche Sperm Fast...le cose sembravano migliorare, ma alla fine sempre setessa cosa, mancanza di desiderio e di erezioni.
Il problema è che non ho erezioni durante il giorno, se non al mattino, ho difficoltà ad eccitarmi e quindi ad avere un'erezione. Secondo me(e lo spero!!) è questione ormonale, e ad ora si aggiunge anche la correlata ansia. Ho fatto pure gli esami specifici e le riporto i risultati:

- LH 2,04 mUL/ml
- FSH 1,70 mUL/ml
- TESTOSTERONE 9,42 ng/mL
- PROLATTINA 18,70 ng/mL

Inoltre, mi han trovato l'Escherica Coli nello sperma e sono stato operato di varicocele. E nei vari esami del sangue che faccio ho le transaminasi ALT, spesso leggermente sopra la media.

L'urologo/andrologo che mi ha visitato prima di operarmi mi ha detto che i valori sopra elencati sono nella norma, ma a me sembra che ci sia qualcosa che non va. Certo, non gli ho parlato di tutti questi problemi, se non della carenza di desiderio.

Non so più cosa fare, la cosa che mi preoccupa e la mancanza di erezioni durante il giorno, prima, al sol parlare di sesso, il pene diventava eretto, ora no, non più!!Spero e credo sia questione di ormoni.

Cosa può essere?Io penso che la Prolattina sia comunque alta!!
Ora sto vendendo di contattare un'Andrologo...uff


[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si faccia inutili autodiagnosi.

La prolattina leggermente alta non denuncia un problema ormonale ma semplicemente che lei sta vivendo una situazione esistenziale di ansia e stress non fisiologici e tutti i suoi problemi potrebbero avere un'origine psicologica.

Da questa postazione poco altro le possiamo dire se non di riconsultare il suo andrologo in diretta e con lui valutare l'eventuale necessità di sentire anche un esperto psicologo.

Cordiali saluti.

[#18] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott. Beretta, io, però, sto provando a risolvere la cosa da solo...la cosa che mi preoccupa è la mancanza di erezioni durante il giorno(mattino escluso) e la difficoltà ad eccitarsi...
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Provare si può ma si ricordi che il processo è molto complesso e difficile.
[#20] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Non comprendo perchè dovrebbe riuscirci da solo, se lei si rompesse una caviglia, credo che nadrebbe dalll'ortopedico per farla ingessare, altrimenti da li a brebe non solo zoppicherebbe, ma comprometterebbe anche l'altra gamba ed il bacino, in ambito sessuale è la stessa cosa: disfunzioni sessuali, non diagnosticate e curate, da li a breve, compromettono le altre aree della vita del paziente e le altre stanze, oltre la camera da letto, della vita della coppia!
Saluti
[#21] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve a tutti...riprendendo il discorso, è normale, alla mia età, avere solo erezioni al risveglio e mai durante il giorno?
Grazie, saluti.
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, se si sta attraversando un momento di crisi esistenziale, stress cronico od acuto, problemi relazionali con la propria compagna, ecc, ecc, ecc.

Ancora un cordiale saluto.
[#23] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dottore,
ho passato questo brutto periodo, ma non credo sia per quello...ora sto bene.
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

purtroppo, da questa postazione, non posso che ripeterle quanto già detto cioè di riconsultare il suo andrologo in diretta e con lui valutare l'eventuale necessità di sentire anche un esperto psicologo.

Cordiali saluti.
[#25] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, saluti.
[#26] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi Dottore, ma è normale non avere erezioni durante il giorno?O è anche normale?
Secondo Lei, sarebbe opportuno fare quell'esame della circolazione con la siringa inserita?
Secondo me non è un problema psicologico, basta con questa storia!Secondo me è un problema venoso, magari di fuga venosa, ostruzione, cattiva circolazione o altro.
Grazie, saluti.
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

purtroppo non c'è miglior sordo di chi non vuole sentire ma le ripeto che, da questa postazione, non posso che ripeterle quanto già detto e cioè di riconsultare ora ed in diretta il suo andrologo di riferimento.

Cordiali saluti.
[#28] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Si, ha ragione Dottore...ma capisca la mia situazione.
Io sono convintissimo che sia un problema circolatorio ed, ogni volta, tra un controllo ed un altro ci vuole troppo tempo!
Grazie, saluti
[#29] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dottore...questa disfunzione potrebb'essere data da problemi nervosi?E se si, di che tipo?Perchè ho delle scosse sotto il pene.
Saluti, grazie.
[#30] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A questo proposito le consiglio di riconsultare attentamente, se non ancora fatto, sempre l’articolo, pubblicato sul nostro sito, visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184/quando-l-erezione-e-d .

Un cordiale saluto.
[#31] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, saluti.
[#32] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, come sta?
Volevo chiederLe, i problemi di erezione potrebbero essere causati da problemi neurologici?Tipo io ho spesso delle "scosse elettriche" sotto il pene.

Saluti, grazie.
[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Può darsi senta ora il suo andrologo e si rilegga sempre l’articolo, sempre pubblicato sul nostro sito, e sempre visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184/quando-l-erezione-e-d .

Un cordiale saluto.
[#34] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dottore,
ne sono sicuro, ecco...può dirmi come si chiama l'esame?Così vedo se trovo qualcuno che lo fa, spero si trovi qualcuno che lo fa.
Grazie mille, saluti.
[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quando si ha il sospetto di una patologia neurologica, l'integrità del sistema può essere accertata misurando i potenziali evocati corticali e sacrali. La cute del pene viene stimolata elettricamente e vengono eseguite delle registrazioni tramite un elettrodo che valuta il muscolo bulbocavernoso; si misura il tempo che intercorre tra la stimolazione e la prima risposta a livello muscolare.

La normalità viene approssimativamente valutata in 40 m/sec. La componente sensitiva del riflesso che determina l'erezione può anche essere studiata dalla misurazione della velocità di conduzione del nervo dorsale del pene.

I potenziali evocati genito-corticali sono ottenuti stimolando la cute peniena e la registrazione viene eseguita attraverso elettrodi posti a livello dello scalpo come durante l'esecuzione di un elettroencefalogramma. Questo esame ci dà informazioni sulla componente sensitiva.

Cordiali saluti.
[#36] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dottore,
si, ho letto il link...volevo sapere come si chiama l'esame...elettromiografia peninea o elettroneuromiografia peninea?
Grazie, saluti.
[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'esame più utile da fare è caratterizzato dalla valutazione dei Potenziali Evocati Sacrali (PES), questo è il nome dell'esame di primo livello che io consiglio.

Ancora cordiali saluti.
[#38] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore.
Spero di trovare qualcuno che faccia questo esame privatamente nella mia zona.
La vedo dura!
Saluti, grazie.
[#39] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene.
[#40] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Dottore,
io non prenoterò mai la visita in una struttura pubblica, troppi passaggi e mi vergogno...ho provato a chiamare alcune strutture private ma non sanno cosa sia!
Non riesce ad aiutarmi?
Grazie, saluti.
[#41] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non è questa la sede per dare informazioni così particolari e non di interesse generale; comunque altre sezioni del nostro sito, se lei lo desidera, la possono aiutare anche in questa direzione.

Un cordiale saluto.
[#42] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la valutazione dei riflessi neurologici, potenziali evocati...hanno avuto un grande sviluppo negli anni '80 quando si pensava che la "meccanica" della stimolazione neurologica fosse importante nel determinare condizioni di Deficit Erettile. Oggi sono esami che, salvo casi del tutto particolari, valutazioni medico-legali valutazioni postchirurgiche...che non si fanno quasi più. Nella mia esperienza se nel 1990 mandavo al mio consulente neurologo 20-30 pazienti per fare tali esami, dal 2005 non ne ho sentito la necessità.
Forse una buona valutazione delle erezioni notturne ( che si dovrebbero manifestare a prescindere dalla stimolazione erotica e a prescindere dalla stimolazione fisica del pene) ed una valutazione ecodoppler peniena con attenta cura della entità della risposta erettile potrebbe mettere in evidenza , ad esempio, una scarsa capacità dei suoi corpi cavernosi a mantenersi "rigidi" in assenza di uno stimolo manuale "deciso" del suo pene, stimolo che induce una vasodilatazione arteriosa superiore al deflusso venoso dai corpi cavernosi.
Cari saluti
[#43] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come vede anche il collega Pozza, con un ritardo di qualche anno, le ricorda quello che può tranquillamente trovare in dettaglio all'articolo già consigliatole:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184/quando-l-erezione-e-d .

Un cordiale saluto.
[#44] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Io non ci sto capendo più nulla, sono molto preoccupato.
A risentirci, grazie e buone feste a Voi e famiglia.
Saluti.
[#45] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione possiamo darle qualche consiglio ed indicazione generale ma le soluzioni mirate e precise al suo reale problema solo un andrologo reale, dopo attenta e diretta valutazione clinica, gliele può dare.

Comunque anche a lei l'augurio di un felice e positivo Anno Nuovo.
[#46] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Spero di trovare un valido andrologo in zona, che non sottovaluti il tutto limitandosi a dire sempre "problema di ansia", perchè sento che non è così!
Grazie, ancora auguri.

Saluti.
[#47] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio!!
[#48] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Scusate ancora...durante la penetrazione (quando va bene), inoltre, è come se non sentissi nulla, come se non avessi sensibilità in alcune parti del pene, tipo ho sensibilità solo alla radice e, poi, ci sono quelle "scosse elettriche", cosa potrebbe essere?
Ah, è vero poi che la citrullina è utile per le erezioni?
Saluti, grazie.
[#49] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si pasticci e risenta in diretta sempre il suo andrologo di riferimento!
[#50] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, saluti.
[#51] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Ecco la diagnosi della RMN...iniziali fenomeni degenerativi di spondilosi somatica ed interapofisaria. Mentre la fisiatra ha accertato dolorabilità lombare L5-S1, leggera lombalgia, "scosse" nella zona perineale e saltuariamente anche agli arti superiori. Aggiungo che 3 anni fa sono stato operato di varicocele.
Ecco, da tutto questo, si potrebbe dire che il mio problema potrebbe avere origine neurologica?
Grazie, saluti.
[#52] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Molto improbabile ma ora risenta il suo andrologo in diretta.

Ancora cordiali saluti.
[#53] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, Dottore.
Volevo aggiungere che, poi, è come se mi mancasse la sensibilità ad una parte del pene.
Sò già che mi darà la solita risposta, però io sono andato già da un'andrologo e ogni volta, oltre l'attesa, non trova nulla di apparente e mi rimanda a fare altre visite, visite che non posso fare per questioni di tempo!
La soluzione sarebbe capire di cosa può più o meno trattarsi e andare un solo giorno a fare l'esame per il possibile problema.
Lo so che non si lavora così, però almeno ipotizzare credo sia possibile.
Ripeto, io posso andare dall'andrologo solo una volta ogni tanto e non sempre.
Grazie, saluti.
[#54] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ipotizzare, fare delle congetture, anche un pò assurde e confuse si può ma a lei questo gioco virtuale può risultare purtroppo inutile, antieconomico ed anche pericoloso; nessun medico serio, sulla base di sintomi così confusi, non precisi e aspecifici può darle delle indicazioni precise e mirate su cosa fare.

Ancora un cordiale saluto.
[#55] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore,
vedrò di trovare il tempo.
Saluti.
[#56] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, vedo che finalmente ha compreso il da farsi!
[#57] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
rivedevo i miei vecchi esami del sangue in merito e notavo FSH basso, testosterone alto (non quello libero) e prolattina alta.
Mi sembra strano prolattina alta e testosterone alto, non dovrebbe essere uno alto ed uno basso semmai?
Poi, la prolattina sopra la norma non può portare a deficit erettile?Può essere sintomo di tumore?
Grazie, saluti.
[#58] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prolattina e testosterone hanno sedi di produzione diversi; una prolattina alta può ridurre il desiderio sessuale; infine per il sospetto "tumore" sempre sentire in diretta il suo andrologo che mi sembra si ostini a non consultarlo.

Cordiali saluti.
[#59] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, saluti.
[#60] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi Dottore, sto aspettando alcune conferme per poi prenotare da un andrologo.
La schisi in S1 può dare problemi di erezione?
Grazie, saluti.
[#61] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, troppo bassa!
[#62] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, saluti.