Utente 946XXX
buongiorno sono un ragazzo di 17 anni..il mio problema spero non grave è che quando faccio sesso con la mia ragazza duro molto e non eiaculo in tempi brevi. non so il motivo. per favore mi dia un suo parere perche questa cosa mi sta stressandroe delle volte la ia ragazza sti stufa e io rimango molto deluso..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

le cause sono molteplici ; alla sua età prevalgono le problematiche psicologiche.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 946XXX

Iscritto dal 2008
si l ho letto grazie. quindi lei pensa che queste problematiche psicologiche siano una cosa banale e che con il tempo scompaiono?..perche a dire la verità anche io ho pensato che puo essere solo un problema a livello psicologico come l ansia da prestazione e cose di questo genere..e poi un ultima domanda ne ha senite parlare anche a ragazzi della stessa mia età di questo problema?....grazie mille...cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
le cause psicologiche non sono nè banali, nè spariscono da sole, anzi se non diagnosticate e trattate, all'interno del setting adeguato, tendono a cronicizzarsi, danneggiando talamo ed altri ambiti della vita.
Le cause psichiche che stanno alla base dell’anorgasmia maschile, sono legate ad un’iper controllo cosciente sulla passionalità,istintività, primitività del piacere e delle fantasie ad esso correlate.
Un Super Io troppo rigido,spesso funge da guardiano al fluire dell’eccitazione,a favore di un’auto osservazione cosciente di tutto quello che succede nel corpo e nella mente di questi uomini.
Un ‘altra causa correlata alla disfunzione è indubbiamente una conflittualità all’interno del legame,che dalla relazione si trasferisce al talamo,rendendo il coito estremamente difficoltoso.
Un immaginario erotico ipoevoluto,spesso è associato ad un quadro di iper controllo, questi pazienti non conoscono né coltivano il loro immaginario e,tantomeno lo adoperano durante l’intimità.
Questa rigidità e rigore del flusso ideico a contenuto erotico,non aiuta affatto la sessualità
Auguri.



www.valeriarandone.it
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre le sagge e precise parole della collega Randone, se desidera poi ancora approfondire tutte queste tematiche particolari e complesse, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" , Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 946XXX

Iscritto dal 2008
IO HO PENSATO ANCHE ALLA MASTURBAZIONE...MAGARI ESSENDO ABITUATO CON QUEST'ULTIMA DOVE LA PRESSIONE è MAGGIORE RISPETTO AD ADESSO...QUINDI FACCIO PIU FATICA AD ARRIVARE ALL EIACULAZIONE...ANCORA GRAZIE DISTINTI SALUTI
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Niente è da escludere nella raccolta dei dati clinici e nella valutazione diagnostica di un tale problema sessuale ed è per questo motivo che il consiglio finale è poi di consultare in diretta un esperto andrologo.