Utente 166XXX
Buongiorno!! chiedo consiglio a Voi per un problema capitatomi ormai 2 giorni fa, a cui però non ho ancora trovato effettivo rimedio. Domenica a pranzo, mentre stavo mangiando ho avvertito un formicolio alla fronte, con conseguente ed improvviso gonfiore nella zona sopra il naso che si allargava verso la tempia dx. Ho messo del ghiaccio, ma il gonfiore continuava ad aumentare e ad espandersi verso la tempia, cosi ho deciso di recarmi in pronto soccorso. Durante l'attesa ho iniziato ad avvertire un leggero mal di testa, soprattutto alla fronte e un senso di fastidio agli occhi, se aperti.
Al momento della visita non hanno trovato nessuna puntura d'insetto visibile, non avevo bronco spasmo e non avevo mangiato cose diverse da quelle che mangio più o meno frequentemente. Io ho solo riportato il fatto di aver preso sole nella giornata di venerdi, ma con una crema a protezione 50+ in viso, occhiali da sole e capellino per la maggior parte del tempo (tranne per qualche breve bagno) e comunque mai nelle ore a rischio; in ogni caso non ho avvertito nessun malessere e non ho avuto scottature o fastidi alcuni. L'internista di pronto soccorso mi ha infatti detto che per lui non c'era collegamento tra i due eventi. Cosi mi ha effettuato un intramuscolo di Urbason solubile da 20 mg e mi ha consigliato di proseguire a casa il trattamento con Medrol compresse da 16 mg con dosaggio a scalare per altri 6 giorni.
Ad oggi però non ho notato effettivi miglioramenti, ed il gonfiore pur essendo diminuito nella zona frontale (dove domenica era molto pronunciato) si è progressivamente abbassato nella zona iniziale del naso mentre mantiene la stessa intensità nella zona della tempia. Ho inoltre una forte pesantezza agli occhi ed alla testa, mi provoca fastidio la luce, fatico a leggere e a tenere gli occhi aperti e quando sono sdraiata avverto un forte peso ed una forte pressione nella zona frontale ancora gonfia (seppur leggermente meno di domenica).
Chiedo dunque consiglio a Voi, ringraziandoVi anticipatamente per la disponibilità.
Distinti Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
Teoricamente si potrebbe pensare ad un angioedema, ma la valutazione a distanza di un episodio del genere è praticamente impossibile.
Può senz'altro consultare l'allergologo per un parere iniziale (ma soprattutto se il problema si dovesse ripetere).
Saluti,