Utente 167XXX
Salve. Scusi la domanda ma vorrei togliermi ogni dubbio. Io vorrei farmi un tatuaggio (una cosa piccola circa 6x6 cm) ma vorrei evitare di avere reazioni allergiche cutanee e simili anche perchè due anni fa avevo fatto un tatuaggio all'hennè in spiaggia e mi era comparso un eritema abbastanza grosso su tutto il tatuaggio che è stato mandato via con della crema al cortisone anche se ci è voluto un po. Detto questo le chiedo, c'è qualche test o altro che possa fare prima di fare il tatuaggio (ovviamente in un centro serio) per evitare poi problemi?la ringrazio. cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
Supponendo che la reazione all'henné sia stata di tipo allergico, non mi pare una buona idea fare un altro tatuaggio (anche se utilizzando sostanze diverse). Non si può infatti prevedere la comparsa di sensibilizzazioni al nuovo pigmento (e il problema sarebbe ovviamente più difficile da risolvere se si tratta di tatuaggi permanenti).
Non esistono test in grado di quantificare questo rischio.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
grazie. avrei un altra domanda. se decidessi comunque di fare il tatuaggio e si presentasse un problema di tipo allergico a cosa andrei incontro?a shock anafilattico,sfogo cutaneo o cos'altro? eventualmente se riprovassi l'hennè e questa volta non si presentassero problemi di sorta dice che potrei poi provare con quello permanente?grazie per la pazienza e scusi il disturbo.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il rischio è quello di una reazione infiammatoria locale. Considerato il precedente, io eviterei.
Saluti,