Utente 102XXX
SALVE SONO UN RAGAZZO DI 36 ANNI,HO FORTI DOLORI TESTICOLARI,MI SONO RECATO DA UN ANDROLOGO CHE MI HA FATTO UN ECOGRAFIA TESTICOLARE. TESTICOLO SX OMOGENEO E PRIVO DI LESIONI CALCIFICHE.DISCRETA FALDA IDROCELICA POSTFLOGISTICA CON IMMAGINE DI IDATIDE DI MORGAGNI LIBERA NEL LIQUIDO...DIFFUSO INSPESSIMENTO DISOMOGENEO DELL'EPIDIDIMO SX,IN SEDE ANCHE DI ECTASIE LOCALIZZATE SOPRATUTTO NELLA TESTA E CORPO.ISPESSIMENTO MISURABILE IN MM 13,09.
STESSO QUADRO,ANCHE SE MENO PRONUNCIATO A DX DOVE LO SPESSORE E'QUANTIFICABILE IN MM 8,22.NON SEGNI DI FALDA IDROCELICA... MI E' STATA PRESCRITTA UNA TERAPIA ANTIBIOTICA CON CIPROXIN E UNA CAPSULA DI PRADIF PER DUE MESI.....FINITA LA CURA IL DOLORE PERSISTEVA ANCORA.
SONO TORNATO DALL'ANDROLOGO E MI HA DETTO DI CONTINUARE LA CURA..... COSA DEVO FARE? UN VOSTRO CONSIGLIO. LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.......

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

dare giudizi medici senza poter visitare il paziente, in relazione a valutazioni, diagnosi e prescrizioni fatte da altri medici che hanno potuto visitare il paziente è molto difficile.
Personalmente sarei curioso di capire perchè i dati oggettivi evidenziati a livello ecografico si siano determinati.
Cari saluti