Utente 102XXX
SALVE SONO UN RAGAZZO DI 36 ANNI,HO FORTI DOLORI TESTICOLARI,MI SONO RECATO DA UN ANDROLOGO CHE MI HA FATTO UN ECOGRAFIA TESTICOLARE. TESTICOLO SX OMOGENEO E PRIVO DI LESIONI CALCIFICHE.DISCRETA FALDA IDROCELICA POSTFLOGISTICA CON IMMAGINE DI IDATIDE DI MORGAGNI LIBERA NEL LIQUIDO...DIFFUSO INSPESSIMENTO DISOMOGENEO DELL'EPIDIDIMO SX,IN SEDE ANCHE DI ECTASIE LOCALIZZATE SOPRATUTTO NELLA TESTA E CORPO.ISPESSIMENTO MISURABILE IN MM 13,09.
STESSO QUADRO,ANCHE SE MENO PRONUNCIATO A DX DOVE LO SPESSORE E'QUANTIFICABILE IN MM 8,22.NON SEGNI DI FALDA IDROCELICA... MI E' STATA PRESCRITTA UNA TERAPIA ANTIBIOTICA CON CIPROXIN E UNA CAPSULA DI PRADIF PER DUE MESI.....FINITA LA CURA IL DOLORE PERSISTEVA ANCORA.
SONO TORNATO DALL'ANDROLOGO E MI HA DETTO DI CONTINUARE LA CURA..... COSA DEVO FARE? UN VOSTRO CONSIGLIO. LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.......
[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

dare giudizi medici senza poter visitare il paziente, in relazione a valutazioni, diagnosi e prescrizioni fatte da altri medici che hanno potuto visitare il paziente è molto difficile.
Personalmente sarei curioso di capire perchè i dati oggettivi evidenziati a livello ecografico si siano determinati.
Cari saluti