Utente 138XXX
Gentili dottori sono stato una settimana ospite di alcuni amici in una masseria ed in questi giorni ho mangiato molta carne di maiale, spesso non cotta come si deve, all'interna era cruda. Vorrei chiedere se vi è la probabilità di essermi esposto a rischio tenia e, eventualmente, se c'è stato questo rischio, c'è modo di affrontare una terapia preventiva onde evitare un possibile sviluppo del verme?
grazie
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

la carne cruda di maiale può infestare da Taenia solium (verme solitario), quella bovina da Taenia sagginata.
Solitamente la carne dev'essere proprio cruda, ma anche quella non ben cotta può trasmettere (con minori probabilità) le uova del parassita.
Se la carne è infestata, l'incubazione avviene nel giro di 2-3 settimane.

Nonostante il suo timore di essere stato esposto, non esiste l'efficacia di una terapia a scopo preventivo, in quanto il vermifugo agisce sul parassita adulto.
La sola prevenzione è quella di non mangiare carne cruda o poco cotta.

D'altra parte, nel caso che si sia stati infestati dal verme, nessun problema, perché la terapia specifica è efficace e con pochi effetti collaterali.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta dottore,
allora, nell'eventualità, quali sintomi dovrebbero allarmarmi? e cosa fare in caso si manifestino?
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
a volte non ci sono sintomi
a lungo andare si può notare del dimagrimento

la sola cosa da fare è osservare le feci per vedere se vi sono le proglottidi, che sono piccoli segmenti biancastri di varie dimensioni
altrimenti la diagnosi la si fa in laboratorio con l'esame macroscopico e microscopico delle feci

fatta la diagnosi, il medico curante prescriverà la terapia
per il verme solitario è efficace la Niclosamide (mi spiace, ma in questa sede non posso indicarle i nomi commerciali del prodotto)

una volta assunto il farmaco, per facilitare l'espulsione del verme morto si possono assumere dei lassativi o un purgante
se si espelle la testa del verme, cioè, lo scolice, il problema è risolto
lo scolice è inconfondibile perchè ha forma allungata e assomiglia ad una capocchia di spillo