Utente 171XXX
Buonasera a tutti. Una curiosità. Premetto che sto pensando a una soluzione di epilazione laser per diversi peli che affollano il padiglione auricolare delle orecchie (essendomi purtroppo negli anni rasato in quella zona).
Una volta distrutto definitivamente il bulbo pilifero, è impossibile che rispunti un nuovo pelo dallo stesso bulbo in futuro?
So che sembra scontato da ciò che ho appena detto, ma vorrei ricevere una risposta scientifica, grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
la rasatura NON influenza affatto la crescita dei peli: lei ha peli in quella sede per motivazioni genetiche od ormonali.
L'epilazione definitiva nel senso letterale del termine non esiste: anche sottoponendosi a sedute con l'apparecchio migliore del mondo, a patto di capire quale possa essere, nel tempo alcuni peli saranno destinati a riformarsi. Certo che il vantaggio è comunque molto alto, nel senso che alla fine del trattamento (6-8 sedute) potrebbero essere necessari poi solo alcuni "richiami".
Esistono strumentazioni di qualità ed efficacia molto variabile quindi quanto detto è largamente influenzato da ciò.
Per ulteriori chiarimenti potrà leggere i numerosi interventi già postati su questo argomento.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Mi sono sottoposto alla prima seduta per l'epilazione laser ai peli delle orecchie.
Ovviamente mi sono recato in uno studio medico, in cui solo dei medici manipolano le apparecchiature laser ivi presenti.

Carnagione chiara su pelo scuro: siamo andati con l'alessandrite. (Fototipo III o IV non lo ricordo esattamente)

Il medico che mi ha visitato e fatto il trattamento mi ha detto che il laser è Deka a 1064 e che loro lo usano con ottimi risultati da tempo.
Non è stato proprio indolore, ma tutto sommato è molto sopportabile. Scottature zero, cicatrici zero, croste zero, insomma, un normale rossore che col passare delle ore è scomparso pian piano (dopo aver applicato un gel per 10 min e poi una crema). Vietato prendere sole per le successive 24 ore. Ha anche detto che i peli del bulbo "colpito" non è detto che cadano subito, ma anche il giorno dopo o più.

Per la prossima seduta però non ci siamo dati un appuntamento preciso. Il medico mi ha detto che solo io posso orientarmi in maniera precisa, cioè valuto io in base alla crescita, e di lasciarli più o meno 1,5 mm, cioè nè lunghi nè cortissimi, basta che sbuchino appena. Per il modo di tagliarli mi ha detto che posso farli come voglio, anche con la lametta o micorasoio che sia, però se vado a "pescare" un pelo vellus è probabile che si "svegli" (non nel senso che si irrobustisce, ma che diventi anche quello come gli altri, cioè duro e nero, in un certo senso) e che quindi sarà interessato in futuro anche quello. L'unica cosa che mi imbarazza dunque è proprio questa. Vedremo in questi giorni.

Non mi ha parlato di un numero preciso di sedute, mi ha detto solo che non dovrebbero essere molte perchè a suo giudizio i peli ci sono, ma non sono tantissimi, anche se più concentrati in una particolare zona dell'orecchio.

Unica cosa a freddo di cui mi sono ricordato una volta arrivato a casa: non ho firmato nessun consenso informativo di cui ho tanto letto su questo sito.
Gliene parlo al prossimo incontro?
Come giudicate nel complesso il comportamento del medico in base a quanto descritto?

Grazie per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Mi sembra che lei abbia descritto una seduta eseguita a regola.
Il consenso informato può anche essere verbale se tra il professionista ed il paziente si è instaurato un rapporto di fiducia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Dott. Brunelli, grazie infinite per la Sua risposta.

Unica precisazione per il laser con cui sto effettuando la laserterapia: mi sembra che sia Sharplan Alex 5100 (EpiTouch) a 755 e non Deka (o Deca), ma essendomi introdotto da poco nel mondo dell'epilazione laser è probabile che abbia fatto confusione. (In effetti hanno anche un Deka, ma quello deve essere Nd-Yag 1064).

Dopo appena 48 ore i peli che non sono caduti nella seduta (nella seduta ne son caduti pochissimi) sono tutti lì; so che devo avere pazienza e che almeno una piccola parte deve cadere in questi giorni.
E' dura comunque resistere visto che l'orecchio è una parte molto visibile, e i peletti che spuntano nella parte centrale/esterna del padiglione sono neri e parecchi! Non riesco ancora a valutare se quello che si vede è pura illusione ottica, e che quindi apparentemente c'è ricrescita oppure se è una normale preparazione di espulsione del pelo e del bulbo.

Nel caso, posso provare a tirare, ma senza forzare, il pelo uno ad uno per "aiutare" nella procedura di espulsione?

Ancora grazie.
[#5] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
E poi, mi conferma anche Lei che i peli dell'orecchio dopo la seduta laser possono essere rasati (usando sempre accortezza e delicatezza) con la lametta?
Cioè, mettiamo che il pelo che sto rasando è destinato a cadere nei prossimi giorni assieme al bulbo bruciato, io rasandolo lo elimino poco alla volta finchè non finisce tutta la sua lunghezza fino a non vederlo più un bel giorno? E' così?
[#6] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
è notrmale assistere ad una apparente ricrescita dopo la seduta che rappresenta l'espulsione del pelo. Qualsiasi cosa lei faccia dopo la seduta non sarà in grado di influenzarne l'esito. Le raccomando di non togliere i peli con le pinzette ma solo con il rasoio al fine di mantenere il bulbo in sede (altrimenti il laser non trova il target).
Di nuovo cordiali saluti