Utente 149XXX
Gent. Dottori, ho 49 anni e da 2 mesi sono tormentata da un'orticaria iniziata come la caratteristica reazione a punture di insetto: prurito e gonfiore. Da 2 mesi sono coperta da Deltacortene forte. Se ne assumo una pillola intera al giorno, riesco ad inibire la formazione di nuovi pomfi, ma quando scendo a 1/2 pillola, ricompaiono inesorabilmente.Ho fatto l'RX al torace risultata negativa, una serie di esami del sangue i cui esiti riporto di seguito e i dosaggi ormonali, vista l'età.
VES 17 (0-15)
ANTI-TIREOGLOBULINA inf. a 5 (5,00 - 100,00)
ANTITIREOPEROSSIDASI 21,76 (1,00 - 16,00)
T3 LIBERA 2,99 (1,71 - 3,71)
T4 LIBERA 1,27ng/dL (0.70-1.48)
16.34pmol/L (9.00 - 19.05)
TSH 1,657 (0.32 - 5.00)
PROTEINE TOTALI 7,30 g/dL (6 - .00 - 8.00)TRACCIATO ELETROFORETICO NELLA NORMA
IMMUNOGLOBULINE G (IgG) 11,80 (7.00 - 15.6)
IMMUNOGLOBULINE A (IgA) 3,54 (0,80 - 4.50)
IMMUNOGLOBULINE M (IgM) 2,54 (0.46 - 3.00)
ANTICORPI ANTINUCLEO : ASSENTI
ANTICORPI ANTI-TRANSGLUTAMINASI IgA 1,4 UA
IgG 0.9 UA
ANCA : ASSENTI
FRAZIONE C3 COMPL. 1.26 (0.79 - 1.52)
FRAZIONE C4 0.24 (0.16 - 0.40)
C1-ESTERASI INIBITORE 121% (80 - 125)
PROTEINA C REATTIVA 0.40 mg/dL (0.00 - 0.50)
IgE totali 48 (1 - 104)
RICERCA PARASSITI NELLE FECI : NEGATICA (parassiti e protozoi)
HBsAg NEGATIVO
Anticorpi anti - HCV NEGATIVO
Anti - HBsAg 238.0

TESTOSTERONE 0.12 (0.15-0.80)
PROLATTINA 11.82 mcg/L
FSH 3.40 UI/L
LH 2.29 U/L
ESTRADIOLO 127.00 pg/mL
PROGESTERONE 9.90ng/mL
Finora mi sono affidata alle sole cure dell'allergologo e del mio medico di base, non capendo esattamente a quale altro specialista potermi eventualmente rivolgere (dermatologo?). Aggiungo anche che la mia pelle, non so se a causa dell'assunzione del cortisone o a causa del problema che ho, è sensibilissima a qualsiasi microtrauma (ad es. se mi tolgo le sopracciglia con la pinzetta, l'indomani ho tutta l'arcata sopraccigliare tumefatta). Ho già effettuato anche l'ortopantomografia della quale attendo gli esiti a giorni.
Sono una persona assai tranquilla, solare, dunque escludo anche il fattore emotivo.
Ho eliminato dalla mia alimentazione tutti i cibi che per antonomasia potrebbero scatenare crisi allergiche: insomma non so più cosa fare.
C'è qualcuno capace di mettere ordine in tutto questo disastro? Se sì, chiedo il suo aiuto!
Grazie per la pazienza e la vostra sempre gradita disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Queste forme sono molto frequenti e spesso spariscono nello stesso modo come sono comparsi.Sarebbe utile assumere un'antistaminico almeno una volta alla sera (p.es cetirizina 10 mg).
Forse vale la pena eseguire anche un'ecografia addominale e del collo.
Gli altri esami sono nella norma tranne un lieve aumento degli anticorpi anti-tiroide.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Dott. Schroeder la ringazio per la sua risposta immediata. La sua serenità mi fa stare quasi meglio. C'è un'altra domanda che ho dimenticato di fare: poichè quando mi sono sottoposta ai prelievi di sangue ero sotto terapia cortisonica (assumevo 1/2 compressa di Deltacortene da 25mg al giorno), è possibile che l'esito degli esami possa essere stato falsato? Se sì, quali esami in particolare sarebbe opportuno rifare?
Grazie ancora per il tempo che vorrà dedicarmi.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gli esami per l'autoimmunità e gli indici di flogosi vanno ripetuti, si può infatti vedere come sia presente un'autoimmunità tiroidea, con abTPO lievemente aumentati, ma forse quest'aumento è mascherato dall'uso del cortisone. Concordo assolutamente sull'uso dell'antistaminico in modo da ridurre se possibile il cortisone con una scalata lenta, per questo bisogna usare dosaggi anche doppi a quelli consigliati, sopratutto quando si scala il cortisone da un dosaggio superiore ad uno inferiore per evitare quello che chiamiamo effetto rimbalzo. Secondo me la dieta istaminopriva non ha una gran ragione di essere portata avanti, non c'è un razionale scientifico che la giustifichi e complica la vita ai pz., e anche per la mia esperienza sono forme che molte volte scompaiono così come sono venute, ma...attenzione che in genere chi fa orticaria sicuramente la rifarà...
[#4] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio anche il Dr Fancello, che ha aggiunto un altro importante tassello alla ricostruzione delle cause della mia orticaria. Preziosi consigli che seguirò con piacere.
Mi piacerebbe approfondire quello che Lei chiama "effetto rimbalzo", rispetto al dosaggio del cortisone. Potrebbe darmi qualche ulteriore delucidazione?
Ringrazio anticipatamente. Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
In questo momento direi di non rifare gli esami perchè molto spesso diventa una corsa all'esame senza riuscire a capire qualcosa di più. Le consiglio di stare tranquilla e affrontare la situazione con serenità.
Il dr Fancello intende di non sospendere immediatamente il cortisonico ma di diminuire lentamente per evitare la ricomparsa dell'orticaria.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sottoscrivo quanto affermato dal dr.Schroeder, anche perchè ancora sotto terapia cortisonica, e per quanto riguarda "l'effetto rimbalzo" aggiungo che molte volte la ricomparsa dell'orticaria, in caso di scalata troppo rapida, è caratterizzata da sintomi più violenti dei precedenti che pongono ancora più ansia al pz.
[#7] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
gentili Dottori, in realtà sono già nella fase "calante" della terapia cortisonica (sono partita con 2 cp da 25 mg 2 volte al giorno circa 3 settimane fa, e adesso sono a 1/2 cp die...con conseguente ricomparsa dei pomfi). In realtà io cerco di essere serena, anche perchè non ho altri sintomi se non le eruzioni cutanee, il prurito e il gonfiore, ma la mattina al risveglio sono un mostro: occhi, labbra e oggi anche lingua gonfi e non è così semplice affronare la giornata, il marito, i figli, il lavoro, il resto del mondo in queste condizioni...
Spero proprio che così come è arrivata, questa orticaria miracolosamente vada via. Cercherò di pensare positivo.
Grazie del supporto. Cordiali saluti a tutti.