Utente 599XXX
Buongiorno. Prendo da diversi anni farmaci per l'ipertensione. Negli ultimi tempi ritengo di soffrire di DE associata ad un progressivo calo del desiderio. Ho fatto degli esami di testosterone e prolattina, ma i valori sono nella norma. Esistono farmaci (viagra?) che possono servire a risolvere o alleviare il problema? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente

molti dei più comuni antipertensivi hanno come effetto collaterale (peraltro segnalato nel foglietto illustrativo) la disfunzione erettile. Tra tali farmaci quelli che più comunemente provocano DE vi sono i Beta bloccanti e i calcio antagonisti. Profilo migliore sotto questo punto di vista posseggono invece i sartanici e gli ACE inibitori.
Consideri inoltre che l' ipertensione arteriosa rappresenta un fattore di rischio per la DE.
Detto questo non mi resta che rimandarla al suo andrologo e al suo cardiologo di fiducia e mi tenga informato se lo ritiene opportuno.
[#2] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta. Purtroppo sono già stato da un andrologo (che mi aveva prescritto gli esami del testosterone e della prolattina), ma non ha riscontrato niente di particolare, mentre il cardiologo che mi segue per l'ipertensione mi ha allargato le braccia, dicendo che non posso fare a meno di quei farmaci. Comunque, a prescindere dall'ipertensione, esistono farmaci (tipo viagra) che possono alleviare o risolvere il problema?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Certo che esistono, e sono sicuro che il suo andrologo gliene abbia parlato
[#4] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
purtroppo no... comunque cambierò andrologo. Grazie x la risposta.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

nell'attesa di riconsultare l'andrologo, oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Gallo che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili all'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html ;

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signore,
mi associo ai colleghi andrologi che le hanno sapientemente risposto.
La terapia orale per il deficit erettivo( tre farmaci in commercio), aiutano la fase eccitatoria , non del desiderio.
Sarebbe opportuno, comprendere se il calo del desiderio è consequenziale al d.e. oppure è primario, l'approccio terapeutico è differente.
Partecipi al suo andrologo, le sue perplessità e difficoltà, la orienterà nella terapia.
Auguri