Utente 121XXX
In un precedente consulto avevo esposto il manifestarsi di un'extrasistolia, ora praticamente assente. Sulla scorta degli esami cardiologici ora competati(holter 24 h, ecocardiogramma, elettrocardiogramma sottosforzo) il mio cuore, a parte un prolasso mitralico che non comporta rigurgito se non minimo, appare sano. Desideravo pertanto intensificare l'attività fisica, introducendo, oltre ai 30 min. di corsa 3 volte la settimana, qualche esercizio di tonificazione muscolare tipo piegamenti sulle braccia, trazioni alla sbarra. Essendo esercizi che comportano comunque uno sforzo fisico chiederei un consulto circa l'opportunità di svolgimento dei medesimi in relazione al prolasso. In pratica può aumentare con lo sforzo oppure l'eventuale peggioramento è causato da altri fattori? Ringrazio per il tempo che dedicherete alla presente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il prolasso mitralico, allorchè non accompagnato da significativa insufficienza valvolare, non controindica nessuna attività sportiva, anche a livello agonistico.
Stia pure tranquillo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio.