Utente 194XXX
buongiorno a tutti,a volte mi capita di avere una FA.La prima volta mi ha spaventato a morte ... corsa in ospedale e cardioversione farmacologica.Ora la prendo come una risposta anomala ed esagerata alle emozioni.Cerco di tranquilizzarmi e la maggior parte delle volte entro qualche ora mi passa e mi sento rinascere!non so se faccio bene ma è l'unico modo per riuscire a conviverci.La mia domanda comunque è se esiste un modo per vincere quella sgradevole sensazione del cuore che inizia a battere velocemente,poi a palpitare e infine a fibrillare in situazioni di forte stress date da un pericolo improvviso , un emozione forte bella o brutta che sia,che mi limita molto anche nell'affrontare la vita quotidiana , il lavoro , le persone...
Non so se sia tutto riconducibile ad ansia...se così fosse mi piacerebbe riuscire a vincerla.Esiste un modo?Sport,psichiatria,psicologia,yoga...farmaci...cosa potrei fare?
Ho 36 anni, sono mediamente sano,il cuore è apparentemente sano...ma questo problema mi fa sentire spesso "malato" perchè mi limito a fare tante cose perdendomi.... "vita"!
grazie a tutti in anticipo
Maurizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi lei deve eseguire un ecocolordoppler cardiaco per valutare le dimensioni delle came cardiache , specie dell atrio sinistro, e la funzionalità ventricolare sinistra. Tenga presente che ogni episodio di FA le aumenta il rischio di una tromboembolia sistemica.
Er tale motivo consulti il suo medico di famiglia e. Cardiologo curante per intraprendere terapia anticoagulante orale con warfarin. Il fatto che lei sia giovane oltremodo consiglia che lei prenda molto seriamente queste aritmie. Cordialità. Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
buonasera...grazieperlatempestivarisposta...forsenonmisonospiegatotroppobene...edamoltiannichevadoavanticonquestasporadicaaritmiaehofattotuttigliesamidelcasopiuepiuvolterisultatinegativi...nonhocertopresosottogambailproblema...anzi...diciamochemicapita3/4voltel'anno,esenonmipassadasolaentropocheoremirecoall'ospedale(avreianchelepastigliediflecaenidedaprenderealbisognomastupidamentenonmifido...Quellochechiedoperòèunaltracosa:seesistonomodi,corsi,curepsicologicheopsichiatriche,sport,yogaoqualsiasialtracosachepossaridurrelarispostaesageratacheilmiocuorehaneiconfrontidifortiemozioni.grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Benché il suo modo di scrivere sia irrispettoso per chi perde il suo tempo a farle una mano le consiglio di assumere terapia antiaritmica (la flecainide può essere molto indicata). E terapia anticoagulante orale con warfarin. Lo joga e le cure psicologiche non solo non la proteggono dagli ictus cerebrali e dalle embolie sistemiche.
[#4] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
non mi pare proprio di essere stato irrispettoso...non capisco in quale parte del discorso...e cmq non è nelle mie intenzioni...spesso scrivendo non si riesce a dare l'esatta intonazione al discorso...ringrazio cmq per la risposta.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha scritto senza alcuno spazio tra una parola e l'altra. E questo per me non e' rispettoso. saluti
[#6] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
faccio il sistemista informatico,e conosco bene il "codice deontologico" da utilizzare per le e-mail e la messaggista on line ... e le posso assicurare che la formattazione del testo senza spazi è stato un problema dell'application server del sito.mi dispiace per l'incomprensione ... internet per la distanza che mantiene tra gli interlocutori non da spazio a emozioni e porta a conclusioni errate...
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Allora meglio cosi'. Ma e' la prima volta che mi capita su questo sito. Buona giornata
[#8] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
Tornando al Topic...lei mi consiglia anche se le fibrillazioni sono sporadiche e durano da 2 a 10 ore di fare una cura con antiaritmici?e anticoagulanti?
ieri ho avuto la FA piu lunga della mia vita, circa 12 ore.Per ignoranza,per stupidità, per paura dei medicinali non ho voluto prendere nulla (mi era stato consigliato di prendere 100 mg di flecainide al bisogno)perchè ho paura di creare un precedente e di non riuscire piu a "guarire" con le mie forze.dell'ablazione cosa ne pensa?potrei avere buoni risultati?
grazie
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'ablazione e' una valida alternativa e di solito da buoni risultati. Puo' rivolgersi ad un centro specializzato della sua zona, ma intanto cominci ad assumere almeno 50 mg di flecainide ogni 12 ore e si consigli con il suo Medico per intraprendere una terapia anticoagulante con warfarin.
[#10] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
...ma come cura per la vita? o solo per un breve periodo?gli antiaritmici li considero farmaci "potenti" non è che a lungo andare possano crearmi problemi ancora piu gravi?
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non e' che siano farmaci "potenti"...sono indispensabili. Come l'insulina per il diabetico. Lo stesso concetto.