Utente 174XXX
Salve,
sono un ragazzo di 32 anni. Fumo poco ho da sempre praticato sport e tuttora vado in palestra e a nouto. Scrivo per descrivere un disturbo che avverto da circa 8 anni o meglio l'ho riscontrato la prima volta in tale data. Il disturbo si manifesta in un fastidio (non proprio un vero dolore) molto simile a quando si ha uno spavento al petto localizzato nella parte sinistra. Questa sensazione talvolta si irradia nel braccio sinistro. Tale sensazione si accompagna molto spesso a stanchezza. Ho questo problema in caso di sforzo muscolare (sollevare pesi in paletsra) ma anche ho avuto eventi forti nella notte dopo alcune serate dove ho dormito poco e consumato alcoolici. Molto spesso una volta insorto questo problema ho un sensazione di agitazione/ansia. Diciamo meglio, che sono molto teso e suscettibile ad eventuali spaventi che mi provochino un ritorno forte del dolore. Nei casi peggiori mi è successo anche di svegliarmi la notte di soprassalto come se non respirassi da alcuni minuti ma sempre in seguito a sforzi in palestra o stanchezza dovuta a viaggi o serate "brave". Generalmente rimanendo a riposo nel giro di 4 o 5 giorni torno aslla normalità. Ma mi basta un seduta anche leggera in palestra (con i pesi) perche si ripresenti il problema. Specifico che il lavoro in palestra non è legato a quale parte muscolare vado ad allenare ma al solo fatto di quel tipo di sforzo (pesi e non aerobico). Il lavoro aerobico incide meno in questo probelma. Segnalo anche che, oltre alle innumerevoli volte in seguito ad allenamenti in palestra, la prima volta che ho avuto questo probelma in maniera seria, è stato dovuto a stanchezza da un lungo volo e in altre occasioni di serate "brave" con poco riposo. Ho fatto i dovuti esami cardiaci (ECG, visita sotto sfrozo, ecografia) e ho frequentato alcuni cardiologi che hanno escluso forme di cardiopatia. Non so pero a questo punto di cosa si puo trattare e come trovare una soluzione a questo problema. Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se è stata anche indagata l aorta toracica concordo anche io che non paiono dolori di pertinenza cardiovascolare. Cordialità. Cecchini

www.cecchinicuore.org