Utente 458XXX
Salve a tutti.
Ho 25 anni, e da circa 3 soffro di ansia generalizzata.
Ma il mio problema attualmente è un altro!
palpandomi il polso radiale mi sembra di notare un battito irregolare, simile ad un aritmia sinusale respiratoria ma a mio parere molto accentuata.espirando mi sembra che improvvisamente il cuore rallenti, per poi aumentare alla successiva inspirazione.Ho avuto anche alcuni attacchi di tachicardia con elevate frequenze che si risolvevano spontaneamente in pochi minuti ma che, inutile dirlo, mi lasciano in uno stato di preoccupazione, soprattutto nel timore che possano ripetere.
Normalmente presento, a riposo, una frequenze di 60-65 bpm e non ho mai avuto episodi sincopali, ne affanno sotto sforzo.
Fino a qualche anno fa mi sottoponevo annualmente a visite medico sportive, sempre perfette (ma era anche un periodo in cui non soffrivo ancora d'ansia!) e anche l'ultimo ecg eseguito un paio d'anni fa non presentava anomalie.
Quello che volevo chiederVi è se la mia sintomatologia è solo una somatizzazione dello stato ansioso o se devo preoccuparmi per un eventuale patologia cardiaca.
Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L aritmia respiratoria è normale nelle persone giovani, e purtroppo, si perde con l aumento dell' eta'. Stia pertanto tranquillo. È forse consigliabile che lei si curi lo stato d ansia che traspare dal suo messaggio. Cordialità. Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo al Dr.Cecchini nella risposta.
Accanimenti diagnostici, concorrono a mantenere in vita la sintomatologia.
Le suggerirei un approccio combinato:farmacologico e psicoterapico, al fine di lenire i sintomi ed investigare le cause del suo disagio.
Il cuore, nell'immaginario collettivo, è un organo importante, correlato allo stare in vita, solitamnete la sintomatologia a carico di quest'organo, ha svariati significati simbolici.
Un caro augurio.
[#3] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2005
Gentili dottori vi ringrazio per la celerità delle vostre risposte.
Purtroppo convivo con l'ansia ormai da 3 anni e sono il primo a rendermi conto di quanto sia ipocondriaco.
Grazie ancora!
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
L'ipocondria si cura, con le cure adatte.
In bocca al lupo per tutto