Utente 175XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 33 anni che svolge una vita molto sana e regolare; l'attività sessuale è piuttosto limitata a causa assenza della mia partner, (ci vediamo sempre ad intervalli di un mese e mezzo/due); nel mese di luglio 2010 ho completato una cura per una fastidiosa prostatite, alla fine della quale l'urologo che mi segue mi ha prescritto l'analisi dello sperma; ecco i risultati:

Volume : 2,9 ml;
PH: 7,6;
aspetto: proprio;
viscosità: nei limiti;
fluidificazione: finemente irregolare;
NR. SPERMATOZOI:concentrazione per ml:61.000.000;
totale per eiaculato:176.900.000;
MOTILITA' SPERMATOZOI: rettilinea veloce: 1H (prima ora) 35,1% - 3H 32,4%
rettilinea lenta: 1H 10,7% - 3H 8,3%;
discinetica: 1H 5% - 3H 5.2%;
non progressiva: 1H --; 3H--;
MORFOLOGIA SPERMATOZOI:
forme tipiche: 52%;
forme atipiche: 48%;
osservazioni. Microcefalie, teste a punta, colli angolati, forme composite.
Elementi linea germinativa: alcuni.
Leucociti: 500.000;
emazia. -- ;
zone di spermioagglutinazione: rare, aspecifiche;
cellule epiteliali di sfaldamento: --;
corpuscoli prostatici: alcuni;
giorni di astinenza: maggiori di 5.

(valori minimi di riferimento: VH0 2010)

Vorrei gentilmente sapere, in base a questo analisi, se il mio liquido seminale è strutturato in modo tale da non crearmi problemi qualora volessimo avere un bambino, oppure se la situazione è problematica (in particolare faccio riferimento al rapporto tra forme tipiche di spermatozoi – 52% - è forme atipiche – 48%); elenco di seguito i farmaci di cui ho fatto uso per la cura della prostatite di cui ho parlato sopra: urotractin 400, difraprost, soluzione schumm forte (che ho assunto praticamente durante l’intera cura), chimono 400, danzen, vandaprost, prostide, ciproxin, cinobac, levoxacin 500, idroplurivit.

Nel ringraziare per le risposte che gentilmente mi fornirete, porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si tranquillizzi in quanto e' ben raro che le forme anomale siano
cosi' basse.I criteri piu' recenti ritengono normali percentuali di forme anomale fino all'80-85 %...I numeri e le percentuali di uno spermiogramma vanno correlati con la diagnosi andrologica e,poi,con quella ginecologica...Cordialita'.