Utente 416XXX
Ho alcuni amici che hanno gatti in casa, ogni volta che ci incontravamo avevo i normali sintomi allergici quali: raffreddore, asma, prurito; da 3 mesi non ho più nessuno di questi sintomi, ma sento una forte emicrania sopra il naso, e linfonodi nel collo ingrossati(o almeno credo)e per il resto della settimana continuo ad avere un persistente malessere generale, diarrea, spossatezza, e vampate di calore. Può essere ancora la stessa allergia o qualcos'altro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

i nostri piccoli amici meritano un pardone "sano e robusto": per questo, sappia che, nell'ipotesi di un processo sinusitico di probabile connessione con una allergia all'epitelio del gatto, sarà opportuno e semplice effettuare quanto segue:

- Visita Specialistica Dermatologica-Allergologica e PRICK TEST INALANTI con epiteli animali compresi.

in questo modo semplice ed immediato (Il PRICK TEST è l'unico test epicutaneo universalmente riconosciuto in ambito scientifico internazionale; la risposta viene letta nel giro di 15 minuti) si saprà se lei è o non è allergica all'epitelio dei gatti.

La buona notizia è che ad oggi, esistono delle terapie iposensibilizzanti (i vaccini) specifici anche per l'epitelio del Gatto, i quali possono essere effettuati nella loro formulazione in gocce, anche a casa e senza bisogno del Medico.

Queste terapie sono piuttosto lunghe, (almeno 2 anni) poichè per educare il nostro sistema immunitario a quell'allergene e non iperrispondere più in maniera esagerata, serve del tempo, ma i risultati (sempre presenti nelle centinaia di pazienti trattati personalmente negli anni) sono veramente significativi e danno risultati anche dopo alcun mesi.

Tutto il resto (antistaminici cortisonici) non costituisce terapia causale ma solo sintomatica (blocco a valle e non a monte del problema) e comunque per limitare processi importanti come la sinusite allergica è fondamentale seguire queste procedure.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Specialista Dermatologo
Dermatologia Allergologica Professionale ed Ambientale, ROMA
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio, aspetterò settembre perchè ormai ad agosto sono tutti in ferie