Utente 175XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 e da quando avevo circa 9 anni ho iniziato a masturbarmi, divenendo quasi una abitudine gionraliera talvolta con frequenza 2/3 al giorno avvolte seguiti da alcuni gionri di pausa. Con il lungo scorrere degli anni, mi sono ritrovato che il mio pene non è più duro come una volta, ora faccio fatica ad avere e mantenere una erezione, ed ultimamente mi sono accorto che eiacolo subito in 30 secondi. Ho provato a rifarlo e la terza volta nello stesso giorno sono durato circa 2-3 minuti. Sono sicuro al 100% che questo disturbo sia dovuto solo alla continua masturbazione, e non a fattori psichici. Mi sono pure iscritto in palestra poco tempo fa, e per iscrivermi mi hanno detto, che dovevo portare la certificazione medica di sana e robusta costituzione. Il mio medico di base mi ha detto che dovevo fare un esame cardiologico, dove è risultato tutto nella norma. Inoltre mi sono accorto, ma non so se questo sia solo un problema parallelo al sudetto, oppure una reazione fisiologica alla mia masturbazione, ma ho notato che quasi tutte le volte che urino, vedo che oltre alla pipì, c’è una schiuma bianca avvolte abbondante avvolte no. Cos’è? Ora mi chiedevo se l'astinenza possa in qualche modo, ripristinare i valori chimici nel mio organismo e ridarmi la potenza di un tempo? Se ciò non è possibile, mi potete spiegare il perchè e cosa dovrei fare? Ripeto che non ho nessun problema di tipo psicologico.

Una cosa che vorrei dire, e che si dovrebbe smettere di dire in tv, internet ect che la masturbazione non porta a nessun danno, o quanto meno a spiegare che se l'atto viene fatto di tanto in tanto allora non si incorre in nessun problema, ma se uno perde il controllo e lo fa tutti i gionri anche diverse volte al giorno, per molti anni, questo ti porta all'impotenza. (esperienza personale), non per sentito dire, ho letto chi sa dove e scritto da chi sa chi?!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,Suo malgrado,Le confermo chemasturbarsi non fa male all'organismo ma,la ricerca ossessiva della mnasturbazione non aiuta l'equilibrio psico-fisico.Nel tempo il reiterarsi dell'atto masturbatorio puo' dare luogo ad una congestione/infiammazione delle ghiandole preposte alla produzione dello sperma e,quindi,causare la spermatorrea da sforzo durante la minzione e/o defecazione.E' una buona occasione per parlarne con un esperto andrologo.A Rieti puo' contattare il Dr.Vaggi.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
Mi scuso se lo dotorto ma temo di avere studiato la cosa a livello professionale: la masturbazione anche frequente ha come unica conseguenza il conplesso di colpa, che si evidenzia anche con la certezza o paura di avere rovinato o rotto qualche cosa. Come in questo caso. Quanto alla diagnosi, in primis la lasci fare al medico che la visiterà che di qua non possiamo farla, quanto al suo rifiuto dela causa psicogena, mi pare ci calche tanto la mano. La sci fare al collega e non si spaventi.
[#3] dopo  


dal 2011
Ai dottori Izzo e Cavallini, innanzitutto vi volevo dire grazie per avermi risposto così presto, e professionlità. Volevo dirvi due cose. La prima è che mi sono sbagliato, a quanto pare proprio questo pomeriggio, volevo provare se il mio membro soffrisse di eiaculazione precoce oppure no, e deve dire che non ho fatto tanta fatica a mantenere l'erezione, come pochi giorni fa, e l'atto in se primo ed ultimo quindi solo uno è durato 3/4 minuti, considerando che ho mosso la mano come un martello... Un'altra cosa che volevo chiedere è che se toccando un punto nella parte sotto del glande, non so il nome esatto, comunque toccandolo si hanno delle sensazioni, beh prima della famosa masturbato me lo sono toccato più volte, e mi chiedevo se toccandosi lì oltre ad eccitarsi di più, questo possa farti venire prima in un rapporto sessuale e/o masturbatorio?????

La seconda cosa che volevo dire è si non sono ovviamente un dottore, ma sono più che sicuro che il continuo "toccarmi" mi ha portato ad un calo del libido, adesso comunque faccio sempre fatica ad avere un erezione semplicemente guardando una donna per strada, oppure un porno, ma questo forse può essere dovuto dal fatto che guardando spesso i porno o fantasticando, ormai provo emozioni solo con una donna davanti a me in un vero rapporto sessuale. Ho notato che masturbarsi così come ho fatto io (in maniera ossessiva) ti lascia dopo diversi anni con un pene eretto al 80% credo, ma non duro come lo avevo una volta, anche se all'ottanta percento è sempre dure comunque.

Dopo essermi chiarito le idee, qui, avevo comunque l'intenzioe di andare da un andrologo..