Utente 177XXX
Gentili dottori,
spero possiate darmi darmi dei chiarimenti.Di seguito riporto i risultati dello spermiogramma di mio marito.
Astinenza:3gg
Aspetto:normale
fluidificazione:completa
consistenza:normale
volume:5 ml
ph:7.9
concetrazione spermatica:58.6
conta totale 293
concetrazione spermi mobili:74
cellule rotonde totali:3
leucociti:1
agglutinati:assenti
motilità progressiva basale:17*
progresseiva dopo 2h:17
non progressiva:8
assente:75

VCL:31
LIN:55
ALH:3*

test di vitalità (Eosina)60
swelling test:50*

forme normali:50*
immature:5
anomale:45
microcefale:3
macrocefale:5
tapered:10
amorfe:5
angolate:10
collo:10
coda:2
Mar test:0
fruttosio:3.1
conclusioni conta spermatica normale, Astenozoospermia moderata, aumento delle forme anomale.
Questo è il I spermiogramma che mio marito fa;ha 41 anni. La cosa che mi lascia interdetta è che a giugno del 2009 sono rimasta incinta (al I mese di prova) ma a 20 settimane, forse per un'amniocite, ho perso il bambino ora sono circa 10 mesi che io e mio marito proviamo ad avere un altro figlio ma niente. Possibile che nel giro di un anno le cose siano precipitate in questo modo? Secondo voi è impossibile con questo quadro avere un figlio naturalmente. Io ho fatto tutti i controlli (ho 36 anni) e il mio ginecologo dice che non ho alcun problema, perciò poi siamo passati a "controllare" mio marito. Dopo la perdita di nostro figlio mio marito a iniziato a riprendere piccolissime quantità di sereupin e qualche goccia di EN (ha avuto un forte depressione circa 10 nni fa aveva paura di ricaderci) e prende il coumadin per un intervento a cuore. ci hanno sempre detto che questi farmaci non influenzano assolutamente lo "sperma" mi confermate queste affermazioni??
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
L'esame del liquido seminale di suo marito, anche se fatto non seguendo le indicazioni date dall'OMS 2010, non sembra presentare particolari "dati negativi" ma ora bisogna sentire in diretta un esperto andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Un cordiale saluto.