Utente 420XXX
Salve, vorrei porvi una domanda che ormai mi pongo da tanto tempo. Ho il glande eccessivamente sensibile non ho nessun altro tipo di disturbo come fimosi o frenulo corto. Ho fatto diverse visite, 2 visite dall'urologo e 2 visite da un dermatologo-venereologo, i medici che ho consultato hanno potuto affermare che non ho nessuna patologia e che questa sensibilità è una cosa normale per la mia età e che il 40% delle persone ne soffrono, hanno affermato che questa tenderà a scomparire con l'aumentare dell'eta e con i rapporti sessuali. Quello che mi chiedo è se questa sensibilità scomparirà davvero o se avrò bisogno di qualche intervento come circoncisione, tutti i medici che ho consultato hanno negato l'intervento di circoncisione. Premetto che con la masturbazione non ho grossi problemi cioè a pene eretto e lubrificato la sensibilità diminuisce di gran lunga e in certi momenti passa del tutto. Su internet si trova di tutto riguardo quest'ipersensibilità quindi i dubbi sono molti. Quello che mi lascia perplesso è se potrò avere un rapporto sessuale normale in questa situazione, vorrei sapere dunque se devo dare ragione e fiducia ai medici che ho consultato oppure fare qualcos'altro. Grazie Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
dia senz'altro fiducia ai colleghi precedentemente consultati;con il tempo e l'eta'piu' matura aumentera' il "controllo" e calera' la sensibilita'.Non e' indicata la circoncisione attualmente;eventualmente,ma proprio come rimedio estemporaneo per il presente,dovesse riscontrare problemi di eiaculatio precox durante il rapporto a causa di questa ipersensibilita' potra' applicare un poco di crema anestetica (es Luan) o usare preservativi con sostanze simili(ritardanti)
Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Paziente,

sappia che un intervento di postectomia (circoncisione) su un glande sensibile è metaforizzabile con la "benzina sul fuoco".

educhi pian piano il suo glande al mondo esterno: non è una accezione bizzarra, ma la realtà riscontrabile anche in dermatologia: una mucosa ipersensibile è una mucosa che è meno adatta al ambiens esterno perchè meno abituata ai "micro-traumatismi" e per tale ragione il livello neuro-sensoriale periferico in quella zona detiene un basso livello di sensibilità: ecco spiegatole il fenomeno: chiarito questo comprenderà bene come sia meglio evitare qualsiasi palliativo, ma abituarsi anche ai futuri rapporti sessuali (meglio se protetti da dispositivo profilattivo anche per motivi di protezione) con la serenità e l'emozione che la sua giovane vita le regalerà.

cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA

[#3] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio i dottori per le loro risposte. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mi Dott. Griselli e Dott. Laino

vorrei porvi un'ultima domanda riguardo la risposta del Dr. Griselli:
il Dr. Griselli ha parlato di un eventuale eiaculazione precoce, e di non circoncidermi attualmente ma in un futuro non si sa, forse probabilmente proprio a causa di prblematiche come l'eiaculazione precoce. Le chiedo se devo preoccuparmi e quindi pensare a una futura circoncisione, e al problema dell'eiaculazione precoce, o devo fare come mi hanno detto i suoi colleghi e quindi non fasciarmi la testa prima di romperla, e pensare che nella maggior parte dei casi e anche nel mio caso la mia ipersensibilità tenderà a scomparire senza lasciare problemi. La ringrazio anticipatamente della sua risposta.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mi Dott. Griselli e Dott. Laino

vorrei porvi un'ultima domanda riguardo la risposta del Dr. Griselli:
il Dr. Griselli ha parlato di un eventuale eiaculazione precoce, e di non circoncidermi attualmente ma in un futuro non si sa, forse probabilmente proprio a causa di prblematiche come l'eiaculazione precoce. Le chiedo se devo preoccuparmi e quindi pensare a una futura circoncisione, e al problema dell'eiaculazione precoce, o devo fare come mi hanno detto i suoi colleghi e quindi non fasciarmi la testa prima di romperla, e pensare che nella maggior parte dei casi e anche nel mio caso la mia ipersensibilità tenderà a scomparire senza lasciare problemi. La ringrazio anticipatamente della sua risposta.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 420XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mi Dott. Griselli e Dott. Laino

vorrei porvi un'ultima domanda riguardo la risposta del Dr. Griselli:
il Dr. Griselli ha parlato di un eventuale eiaculazione precoce, e di non circoncidermi attualmente ma in un futuro non si sa, forse probabilmente proprio a causa di prblematiche come l'eiaculazione precoce. Le chiedo se devo preoccuparmi e quindi pensare a una futura circoncisione, e al problema dell'eiaculazione precoce, o devo fare come mi hanno detto i suoi colleghi e quindi non fasciarmi la testa prima di romperla, e pensare che nella maggior parte dei casi e anche nel mio caso la mia ipersensibilità tenderà a scomparire senza lasciare problemi. La ringrazio anticipatamente della sua risposta.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le Pz
A chiarimento aggiungo che la frase va letta cosi':alla luce di quanto emerso dal suo racconto non vi sono indicazioni ad effettuare questo tipo di interventi,e verosimilmente non ve ne saranno neppure in futuro.E' chiaro che una circoncisione non puo' venir utilizzata al solo scopo di desensibilizzare questa area cutanea,ma ha ben altre indicazioni,che ora non ci sono e nulla fa pensare che ci saranno!
Stia tranquillo e non ci pensipiu';le cose si risolveranno da sole,vedra'!
Cordialita'