Utente 118XXX
buongiorno,
sono una ragazza di 25 anni non fumatrice, non bevitrice. Faccio una vita molto sedentaria (sto ore sul pc) e una leggerissima attività fisica più o meno due volte a settimana. Da un po' di tempo non mi sento benissimo, ogni volta che faccio attività fisica mi viene un forte bruciore di stomaco sia che non abbia mangiato prima sia che abbia mangiato, sia molto sia poco. Insomma sempre, anche se l'attività fisica è molto leggera. Inoltre soprattutto di notte ho fitte al petto, in particolare sotto l'ultima costola a sinistra, sotto il seno sinistro,in mezzo al petto ma più verso sinistra, vicino alla spalla sinistra,braccio sinistro e dietro la schiena (sempre a sinistra),sotto l'ascella sinistra qualche volta anche al collo nella parte della giugulare a sinistra. I dolori che sento sono come delle piccole fitte fastidiose non durature e come se mancasse la circolazione. Inoltre ho la pressione molto bassa, ogni tanto giramenti di testa nausea debolezza con aumento consistente di battito cardiaco.Da qualche tempo ho anche disseteria e diuresi frequente. Il mio ciclo è regolare ma diminuito di molto negli ultimi mesi. Non ho nessun caso in famiglia di problemi di cuore, quando sono nata avevo un piccolo soffio e ricordo che anche da piccola non avevo molta resistenza negli sport, mi stancavo prima degli altri e avevo sempre il fiatone con conseguenti dolori al petto. Mia madre soffre di tiroide ma l'ultimo esame che risale a qualche anno fa su di me è risultato negativo. Sono magra (44kgX1,52)non prendo la pillola, da piccola ho sofferto di stati d'ansia e depressione, soffro di cervicale dopo aver avuto un incidente in macchina. Il mio medico curante mi ha liquidato dicendo che si tratta di gastrite... ma i dolori al petto che sento anche se lievi durano da mesi così come tutti gli altri sintomi ed io sinceramente comincio ad essere preoccupata...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si tranquillizzi perché i dolori che lei descrive, sia per durata che per tipo di dolore non sono di tipo cardiaco. Cordialità. Cecchini
www.cecchinicuore.org