Utente 179XXX
Buongiorno Sig. Dottori, nel 1996 a causa di un incidente stradale ho subito la frattura del condilo mandicolare.
Sono stato operato e mi è stata applicata una placca metallica per favorire la calcificazione, placca che non è stata più rimossa.
Subito dopo l'operazione mi sono accorto di non riuscire più a poter muovere del tutto la fronte dx, e, la parte sotto l'occhio dx in qualche movimento.
Il chirurgo mi aveva assicurato che con il passare del tempo il nervo avrebbe ripreso la sua normale funzionalità, cosa che in realtà non c'è stata.
Vorrei chiederVi se fosse possibile riuscire a far rifunzionare i nervi,mi rendereste la persona più felice del mondo.
Grazie e buona giornata a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
quanto Lei descrive è dovuto non a sofferenza trigeminale ma bensì del nervo facciale, evenienza possibile in caso di intervento chirurgico quale quello di riduzione di frattura condilare mandibolare per via preauricolare.
Le suggerisco di chiedere una visita di controllo ai sanitari che L'hanno seguita, che sapranno consigliarLa per il meglio.
Cordiali saluti