Utente 177XXX
SALVE DOTT. MI SONO FATTO UNO SPERMIOGRAMMA DOVE RISULTA CHE IL 90%DEGLI SPERMATOZOI SONO IMMOBILI.DOVE PERO' HO FATTO UNA CURA DI PIU ANTIBIOTICI PER DELLE INFEZIONI (LEUCOCITI 6 MILIONI). NELLO SPERMIOGRAMMA PRECEDENTE LA MOTILITA'ERA MIGLIORE.LA DOMANDA CHE MI PONGO E'CHE LA CURA DI ANTIBIOTICI FATTA QUATTRO MESI FA HA POTUTO PEGGIORARE APPUNTO LA MOTILITA? MA GLI ANTIBIOTICI POSSONO COMPROMETTERE APPUNTO LA QUALITà DELLO SPERMA' grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ntanto ha assunto antibiotici,in quanto e' stata riscontrato uno stato flogistico/infiammatorio a carico delle vie seminali,di cui,pero' non fa cenno nel post.Non vorrei che sulla sola base dei leucociti sia stata prescritta una terapia antibiotica...Metodologicamente,e' corretto far trascorrere alcune settimane dopo l'assunzione di antibiotici,prima di fare un nuovo spermiogramma,ma,da qui ad affermare che gli antibiotici possano creare una astenospermia ce ne corre...Ritengo,a questo punto,necesario un corretto ed esaustivo approfondimento diagnostico del quadro clinico a 360 gradi,che possa dare un giusto valore alle Sue preoccupazioni.Cordialita'.