Utente 107XXX
buona sera. Sono di nuovo qui per chiedere un consulto, questa volta per mia mamma. 3 giorni fa è stata operata alla mano (tunnel carpale) e volevo sapere se è normale che accusa un po' di bruciore sulla ferita ed è un po' gonfia. grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo è assolutamente normale.
Può ricorrere nei primi due o tre giorni a un semplice antiinfiammatorio per bocca (una o due volte al giorno a stomaco pieno).

Consiglio di muovere le dita (apertura/chiusura a pugno) in modo ritmico, per favorire lo sgonfiamento delle stesse.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua risposta e per il consiglio. Offrite un bel servizio per tutti noi! Grazie ancora, buona sera.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

dimenticavo di dirle che al di là di qualche disturbo a livello della ferita chirurgica nei primi due o tre giorni (normali), il segno inequivocabile che l'intervento è andato a buon fine è dato dal fatto che i disturbi notturni (mano addormentata, formicolio ed eventuale dolore al braccio) di colpo cessano.

Buona notte.
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Si infatti adesso finalmente la notte sta dormendo come un ghiro!! Prima dell'intervento si svegliava in piena notte con mano addormentata e braccio dolente e non riusciva più a dormire. Mi scusi se approfitto della sua disponibilità ma le vorrei porre un altro quesito. Sempre mia mamma qualche mese fa si operò anche all'altra mano per tunnel carpale, però i fastidi purtroppo sono ritornati. può non riuscire l'intervento? ora quest'altro intervento l'ha fatta in un altro ospedale, e molto probabilmente dovrà rioperarsi alla mano destra già operata qualche mese fa. poi un'altra curiosità: premettendo che il tunnel carpale è presente ad entrambe le mani, può l'intervento ad una sola alleviare i sintomi anche all'altra mano?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'intervento a una mano può migliorare i disturbi nell'altra, ma succede nel 10-20% dei casi, non sempre.

La Sindrome del Tunnel Carpale può, raramente, recidivare.

La vera recidiva è quando dopo un intervento nel paziente migliora nettamente o scompare la sintomatologia preesistente; solo dopo un certo tempo, i sintomi si ripresentano.

In genere, la vera recidiva può presentarsi dopo 20-40 giorni dall'intervento, con graduale peggioramento successivo (recidiva precoce, in genere legata a un'eccessiva cicatrizzazione intorno al nervo) oppure a distanza di molti mesi o di anni (recidiva tardiva).

Se invece i sintomi non passano già da subito dopo l'intervento, non si tratta di una vera recidiva.

Cordiali saluti.