Utente 342XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 30 anni; da poco più di un anno mi è stato diagnosticato un aneurisma a carico dell'Aorta six in sede sovraclaveare, oltre ad altre anomalie a carico di vene/arterie in sede brachiale bilateralmente.
Premetto che da poco ho iniziato un cdl in infermieristica, che ha accresciuto le mie conoscenze anatomo/cliniche, ponendomi così maggiori dubbi sulla patologia sopra accennata.
Durante la scorsa estate ho eseguito diversi esami clinici/diagnostici a causa di forti dolori e parestesie a carico del plesso brachiale sx, diffuso anche all'arto superiore sx e torace sx sia in zona ventrale che dorsale.
Di seguito riporto gli esiti di ogni esame.

ECO COLORDOPPLER TSA:
albero carotideo: curve velocimetriche di regolare morfologia e ampiezza. non turbolenze significative nelle sedi esplorate.
Arterie succlavie: simmetriche
Arterie vertebrali: asimmetriche per dx minore di sx, il segnale doppler sonografico a carico dell'arteria vertebrale di dx si presenta di piccola ampiezza e con incisura sistolica.
ECOTOMOGRAFICO DOPPLER:
non si rilevano alterazioni di parete a carico degli alberi carotidei.
I.M.T. (intima-media Thickness)
DX: 0.8 mm
SX: 0.7 mm
CONCLUSIONI: esame è nei limmiti di norma. Il segnale doppler sonografico a carico dell'arteria vertebrale dx potrebbe essere compatibile con stenosi all'origine o ipoplasia della stessa.

RM RACHIDE CERVICALE CMC + A/RM TRONCHI SOVRA/AORTICI e RMN TORACE CMC per studio del plesso brachiale:

Esame eseguito con sequenze spin echo pesate in T2, T1, T2 fat sat e STIR, e T1 fat sat dopo mdc ev, secondo piani sagittali, coronali ed assiali.
Sequenza TOF dopo mdc sia in posizione indifferente che a braccia alzate sia precoci che tardive, per il sospetto clinico di invio di TOS.
L'iniezione di mcd è stata eseguita da accesso venoso pedidio.

Mantenuto l'allineamento dei metameri vertebrali. Cnale osseo nei limiti della norma. Immagine di significato osteodiscale paramediana sx a livello C3-C4. Pervi i forami di coniugazione. Normale il segnale del midollo spinale. Normale la morfologia, il segnale e l'emergenza delle radici nervose che compongono il plesso brachiale bilateralmente, seppure compressi a livello della regione sovraclaveare sx per presenza di anomala articolazione costoclaveare sx.
L'esame A/RM mostra pervietà dei principali rami arteriosi, in particolare dell'arteria e vena succlavea nella posizione indifferente, mentre al passaggio a braccia alzate vi è uno stop di flusso sull'arteria e sulla vena succlavea sx per circa 1 cm, associato ad ipertrofia mmuscolare a tale livello e soprattutto a processo di C7 costiforme con pseudoarticolazione con costa sottostante in sede anterolaterale, che disloca anteriormente i vasi. Inoltre si evidenzia una piccola indentatura sull'arteria dx , minore, e sulla vena succlavia di sx, solo a braccia alzate.
Origine anomala dell'arteria vertebrale destra dall'arco.

La mia domanda è: RISCHIO UN ANEURISMA????
grata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

i limiti di una valutazione a distanza spero le siano noti.

mi viene di pensare sempre con i limiti di cui sopra ad una sindrome dello stretto toracico.

dovrà essere visitata da uno specialista vascolare che deciderà sul proseguio diagnostico e solo dopo, in funzione dei risultati delle indagini diagnostiche, potrà essere formulata una proposta terapeutic.

cordiali saluti