Utente 181XXX
Salve, avrei un quesito da porvi. Ieri io e il mio ragazzo abbiamo fatto petting, completamente vestiti. Alla fine, il mio ragazzo si è accorto di perdere molto sangue, infatti aveva tutte le mutande sporche di sangue e anche un po' i jeans. Si è spaventato tantissimo e dice che c'era solo un piccolo taglietto sull'estremità del pene, come se si fosse scoperto pochissimo il glande. Non provava dolore, è stato di più lo spavento. Ora, non capisco cosa sia potuto succedere e soprattutto potrebbe trattarsi di perdita della verginità nell'uomo? Oppure è solo una piccola irritazione? Scusate se sono così poco informata, ma è per questo che chiedo a voi esperti. Grazie, spero mi possiate chiarire questi dubbi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere stata la semplice rottura parziale del frenulo da petting "violento" ma, da questa postazione, senza vedere nulla, niente di preciso le possiamo dire .

Ora bisogna sentire in diretta un esperto andrologo.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
meglio che il suo ragazzo si faccia vedere da un collega, per sicurezza. ed in ogni caso tranquilla: gli abiti ingigantisciono entità del sangunamento
[#3] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Grazie. Ma se non è nulla di grave, non si può curare questa piccola ferita senza andare da un medico? Il mio ragazzo ha 17 anni e se andasse da un medico i genitori scoprirebbero questo piccolo problema. Non sono informati di questi rapporti che abbiamo. Come si potrebbe fare?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da qui supponiamo non sia "nulla di grave" ma a noi sta a cuore che sia effettivamente "nulla di grave" e questo lo può dire solo un medico dopo una valutazione clinica diretta.

Siamo nel 2010, post era volgare, e penso che molto probabilmente pochi genitori avrebbero qualche sorpresa a sapere che il figlio, di 17 anni, ha un tale "problema.

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Va bene, grazie per la pazienza.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci aggiorni comunque, appena possibile, se lo desidera.