Utente 183XXX
Gentile Dottore,

Dopo aver avuto un rapporto orale ho riscontrato sul glande una chiazza molto rossa informe ma continua.
Ho pensato che fosse stata provocata dallo sfregamento di un dente della mia partner sul mio glande e comunque, dopo pochi giorni, la macchia si era ridotta sia di intensitá di colore che di dimensioni, ridotte praticamente a qualche millimetro, dandomi cosí quasi certezza dell'accaduto.

In realtá da allora, rimane sempre sul glande una piccola macchia (sempre informe) dello stesso colore del resto del glande ma lucida.
Con il pene in erezione la macchia é piú percepibile e sembra quasi un piccolo callo.
Passa inosservata, non produce alcun dolore, prurito o fastidio di alcun genere e col tempo o finito per ignorarla.

Tuttavia ho notato che dopo un rapporto sessuale, la macchia si presenta, spesso (ma non sempre), di un colore rosso e di dimensioni molto maggiori, da qualche millimetro raggiunge anche due centimetri.
Nonostante tutto, continua a non darmi alcun tipo di fastidio, prurito o dolore e dopo circa due giorni (in assenza di altri rapporti sessuali) ritorna ad essere la macchiolina quasi invisibile ma sempre lucida.

Sto constatando che la trasformazione della macchia avviene sempre dopo uno sfregamento di una certa intensitá sia questo orale o vaginale, con la masturbazione infatti non accadono mutamenti.

Vorrei andare da uno specialista (andrologo o dermatologo?) ma da qualche mese vivo in spagna e al momento non saprei da quale medico andare (comunque lo troveró), nel frattempo mi piacerebbe avere un parere anche vago.

Premetto che non assumo alcun tipo di farmaco da decenni e ogni anno faccio degli esami completi del sangue (con immunologia e immunometria) e urine, ed é tutto regolare.

Ho 45 anni.

A prescindere dalla risposta che potró ricevere (che forse mi aspetto giá), desidero ringraziarvi soprattuto per dare l'opportunitá, con questo sito, di permettere alle persone, di cominciare ad esorcizzare i propri dubbi intimi e prepararsi per parlarne con lo specialista.

Cordialmente
Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

una lesione del genere non sembra avere i caratteri di una malattia infettiva e quindi non dovrebbe richiedere trattamenti specifici.
In spagna non è difficile andare da un dermatologo in un ambulatorio ospedaliero oppure aspetti il suo ritorno in terra natale
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

può leggere se vorrà il mio articolo divulgativo per approfondire il tema dei problemi a carico della cute e delle mucose del glande all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html

carissimi saluti

Dr. Laino