Utente 837XXX
Buongiorno, oggi mi è capitato di incontrare una donna, dopo aver a lungo parlato del più e del meno, l'ho solo toccata intimamente per pochi minuti e poi ci siamo salutati.
Poco dopo tornando a casa in macchina ho iniziato ad accusare dolori lombari, in fondo alla schiena e che si ripercuotevano all'iguine, sia a destra che a sinistra.
In passato, da giovane ricordo che avevo i medesimi problemi quando avevo rapporti intimi con qualche ragazza a volte prolungati senza concludere con l'ejaculazione e davo colpa a questi dolori proprio alla mancata ejaculazione.
La cosa si è ripetuta più o meno ogni volta che ho approcci sessuali senza conclusione, ma in particolare questo mi accade con persone nuove, per intenderci non con mia moglie, se per esempio quardo della pornografia su internet questo non mi accade.
Ho anche notato che, come nel caso di oggi anche se i preliminari sono durati pochissimo, ero psicologicamente molto teso e allo stesso tempo molto eccitato ma senza avere un'erezione.
Le chiedo se può anche un breve preliminare, breve ma molto eccitante e che per la tensione emotiva non provoca un'erezione comportare questi dolori?
Ho letto qualcosa al riguardo su internet (dolori da congestione venosa) ma ho letto che solitamente un rapporto senza orgasmo provoca dolore ai testicoli e non all'inguine e alla schiena.
Sono dolori crampiformi e dopo un paio d'ore scompariono.
Per la cronaca ho notato che anche quando sono molto teso e stressato per eventi gravi familiari mi accade di aver dolore lombare al fondo schiena.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

quanto ci descrive può in effetti essere compatibile con un elevato grado di eccitazione sessuale, non seguito da eiaculazione.
[#2] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta, come immaginavo, vorrei sapere se questa cosa è dannosa e se posso assimere qualche farmaco prima o dopo questi eventi, so che non potete prescrivere farmaci ma mi interessa sapere se è meglio prendere antidolorifici oppure decongestionanati o altro.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Qualsiasi farmaco sarebbe sintomatico con il rischio di mascherare una sintomatologia invece "utile" come campanello d'allarme. Naturalmente ciò che sarebbe desiderabile è far seguire il periodo di elevata eccitazione sessuale da un'eiaculazione.
[#4] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Buongionro, nelle ultime due occasioni di masturbazione, ogni 15 gionri circa e questo perchè lo scorso anno ho sofferto di presunta prostatite cronica e ogni tanto di emospermia nonostante sia dalla visita obiettiva che dall'ecografia transererettale non si evinca lacun che di anomalo e neppure dagli esami del sangue, il psa è rientrato nella norma dopo l'infezione dello scorso anno dovuta a proteus mirabilis, mi venne consigliato di ejaculare spesso cosa che io non facevo, lo facevo una volta ogni 3 mesi in media e questo poteva comportare emospermia.
Sta di fatto che nonostante in questo perioso stia bene, nelle ultime due ejaculazioni ho avvertito un po di dolore, tipo crampiforme che scompare poco dopo, premetto che l''ejaculazione è avventua dopo poca eccitazione.
Che tipo di sintomo è? Grazie