Utente 185XXX
TESTOSTERONE 4.68 (1.66 - 8.77 )
TESTO LIBERO 9.3 ( 9.0 - 55 )
DHT 964 ( 250 - 990 )
PROLATTINA 15.68 (3.46 - 19.40)
CORTISOLO 13.10 ( 3.7 - 19.4 )
DHEA 6.1 ( 1.8 - 12.5 )
DHEAS 321 ( 139 - 484 )
FSH 5.84 (0.95 - 11.95)
LH 2.90 (1.14 - 8.75 )
GH 0.1 ( FINO A 2.1 )
PSA 0.85 ( FINO A 3.2 )

Buon giorno.
Ho 40 anni,170x105Kg(per la mia massa muscolare,dovrei pesare 92Kg)relazione stabile,figli,un pregresso 10ennale da culturista amatoriale,SEMPRE fuori regime esogeno.
Per lavoro ho dovuto smettere l'attività sportiva;sopraggiunto poi un lungo perido di perdita lavorativa,nel baratro,sono ingrassato fino al punto da raggiungere 170kg,conclamando diabete tipo II (non insulinodip).
La terapia iniziale con Metformina (2 gr/die) è stata sospesa dopo 2 mesi,a fronte di normalizzazione glicemia a digiuno,post prandiale ed emo glicosilata;unicamente ricombinando alimentazione e attività fisica (3 sessioni aerobiche + 2 anaerobiche a settimana) smaltendo inoltre,nel periodo di 1 anno,i kg eccedenti.
Premessa un intensa carica sessuale da sempre,durante e alla fine di questo perido, mi sono ritrovato in condizioni di libido inesistente:zero erezioni (tranne qualc mattutina),nessun desiderio sessuale;o eccitazione alla visione o contatto intimo.
il diabetologo,mi spiegava la possibilità in essere un fattore determinato da patologia,e di aspettare il riassetto spontaneo.
Un anno di attesa,nessun risultato;consulto urologico che dopo visita,ecografia,doppler e dosaggi,trovandomi perfettamente normale,mi affida per conoscenza stretta,ad andrologo sessuologo nonchè chirugo ospedaliero.
diagnosi:
la sua produzione di testo è biologicamente attiva, ma sessualmente non più, ovvero si è modificata..!
assolve sì a tutto il resto delle funzioni che possa svolgere come ormone,ma con una diversa mappatura chimica della sua chiave,tanto da non "entrare" più nella serratura dei recettori preposti,e non esplicare più la sua funzione a livello sessuale.
terapia: sostitutiva per 6 mesi con testo enantato 250 ogni 21 giorni;aspettando se a fine ciclo(senza altri farmaci)riprenda spontaneamente la produzione di testo "buono"; diversamente: sostitutiva a vita,per cui le domande:

A) Vi è noto,qualche caso simile al mio..?Se si,potreste indirizzarmi verso lo specialista in questione,e consigliarmi..?

B) Vi è noto,questo fenomeno del testo "modificato"..?

C) avreste secondo la Vs esperienza,consigliato subito una sostitutiva,o preferito l'incremento di T endogeno?

D) libido e desiderio:quanto dipendono dal T libero..?

E) a dosaggi terapeutici(Tenant 250 UI x21 gg x6 mesi)ci saranno sides..?

F) In caso di sostitutiva iniziale,la fareste durare 6 mesi..? ed a fine ciclo,come integrereste,per il riavvio dell'asse? (combinazione gonasi/proviron)

a 15 giorni di terapia:tutto come prima,e sparite anche le sproradiche erezioni mattutine.(urologo consiglia 25mg proviron giorni alterni)

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
alla luce anche del suo sovrappeso personalmente prima di considerare qualsiasi ipotesi di terapia con testosterone esogeno riterrei opportuno conoscere i suoi valori di testosterone libero / biologicamente attivo CALCOLATI, poichè il dosaggio diretto del testosterone libero è notoriamente di scarsa affidabilità. Per il calcolo di cui sopra sono necessari i valori di SHBG, albuminemia, testosterone totale, determinati naturalmente in assenza di terapia sostitutiva con testosterone.
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott Pescatori,
grazie innanzitutto per la impressionante celerità nella risposta che sta a monte di ogni mio quesito..
purtroppo ho tutto il resto delle analisi da Lei citate(nessuna alterata),tranne i valori di SHBG (mai dosata).. e comprendo non si possa procedere,nel computare questo calcolo di cui sopra;anche perchè al momento,sono in terapia..
non so cosa dirle.. io non vedo nessuna differenza se non peggioramento,fra inizio e fase attuale, e terapia o meno, se nn mi porta percepibile giovamento entro almeno un mese,sospenderò la stessa,perchè mi creda,non solo,non sono convito,della strada che sto seguendo;quanto poi,apprendo che ci sarebbe anche un..CALCOLO da effettuare,a monte di un parametro che non mi è mi è stato mai chiesto di verificare da nessuno..!
uhmm.. la terrò informata sull'evolversi della situazione, e grazie mille, di cuore.
[#3] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dr. Pescatori,
poichè al momento l'unico a rispondermi,Le chiederei la cortesia di risolvermi un dubbio (visto che,a quanto pare, pensando di seguire la strada migliore,mi ritrovo perfettamente al punto di partenza,se non pure peggio di prima) ammettendo avessi inizialemnte acquisito questo dosaggio SHBG tale che,computando il calcolo citato,rientrassi in valori normali anche del T libero,in questo caso,che strada dovrei seguire..??
o diversamente,se uscissi fuori range minimo, come si potrebbe risolvere il problema?
Le dico che inizialmente,l'urologo che mi seguiva,mi propose una terapia (MAI iniziata) di Proviron: 1°mese:25+25 mg/die
2°mese:25 mg mg/die
3°mese:25 mg /die a giorni alterni (quindi stop)
eventualmente da unire ad un mese di Gonasi 100 3 volte a settimana,se nel primo mese non avessi avuto sensibili risposte di stimolazione;
quindi stop e controllo di tutti i dosaggi.
Questa terapia,sarebbe servita a slegare il DHT e vedere come rispondevo,incrementado il T libero.
cosa ne pensa..? Le posto questa terapia,solo per un motivo:avendo capito che il collega al quale mi ero rivolto,è seriamente da non prendere in considerazione,dopo quanto mi ha esposto;volevo almeno capire se la stessa sorte,dovesse seguirla anche l'altra figura a cui mi sono rivolto,ovvero l'urologo.(non mi abbia mai chiesto di fare SHBG..!!)
Grazie.