Utente 186XXX
Buongiorno,
sono alla 29° settimana di gravidanza. Negli esami delle urine effettuati in data 16/12 i risultati mettevano in rilievo la presenza di proteine (50 mg/dL: range 0-10). Il ginecologo mi ha prescritto la raccolta delle urine delle 24 ore, esame che ho effettuato in data 20/12. Da essi risultano i seguenti valori:
U- proteine : 96 mg/L
Diuresi proteine 2500 mL (1000-1600)
U-proteine /die 240 mg/die (minori 150)
In data 20/12 ho effettuato anche l'esame delle urine da cui non viene rilevata alcuna traccia di proteina (valore 0 mg/L, range 0-10); gli altri valori delle urine sono tutti nella norma.

Le chiedo che significato possono avere la presenza delle proteine alta nelle 24 ore, e la loro assenza invece nel campione della mattina. Il ginecologo ha avanzato il rischio di gestosi, anche se finora la pressione è pienamente sotto controllo. In attesa di risposta, La ringrazio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
138607

Cancellato nel 2011
La proteinuria e' generalmente segnale di sofferenza microvascolare. Ma questa sofferenza microvascolare puo' essere anche una condizione ai limiti della fisiologia, come nel caso dei maratoneti, che all'indomani di una maratona da 40 km hanno circa 5000 mg di proteinuria.
In gravidanza la proteinuria e' da tenere sotto controllo, ma senza ansie fuori luogo, perche' puo' essere uno dei sintomi di una sofferenza vascolare che puo' andare da una " normale reazione" all'ingombro gravidico addominale, ad uno dei segnali della temibile sindrome H.E.L.L.P. . Le consiglio, primaditutto di essere tranquilla, perche' tenendo d'occhio gli esami (ematochimici ed urinari) non ha nulla da temere, secondo di valutare con il suo ginecologo, se la proteinuria dovesse essere confermata o addirittura peggiorare, l'inizio di una terapia profilattica con Cardiospirina. Attenta a segnalare al suo medico dolori epigastrici prolungati, pressione arteriosa, ed eventuali edemi, e sia scrupolosa nella effettuazione degli esami ematici ed urinari, fino alla chiarificazione del quadro, ogni meta' mese.
Importanti: emocromo per piastrine, enzimi epatici, azotemia e creatininemia, raccolta delle urine delle 24 ore con studio nefelometrico delle proteine urinarie.
Cordiali saluti
Paolo Cerasoli