Utente 442XXX
Gent.mi Dottori,
nell'ultimo anno ho avuto almeno 3 volte un'infiammazione quindi recidiva al glande con perdita di pelle sul glande e sul prepuzio,arrossamento dello stesso e prurito.Le prime volte non ho dato ingenuamente molta importanza alla cosa, da dire che sono vergine, mentre lo scorsco 4 settembre dopo l'ultimo arrossamento e perdita di pelle che si presentava rugosa sono andato da un dermatologo privato che dopo una visita(premetto che non mi ha fatto nessun tampone) mi ha detto che avevo una balanopostite e mi ha prescritto miclast crema da applicare a sera per dieci giorni.

Premetto che a pene flaccido non ho mai avuto difficoltà a scoprire il glande mentre in erezione la cosa non era naturale e solo adesso(ho 22 anni) leggendo un pò di questi problemi ho realizzato che forse soffro di leggera fimosi e/o frenulo corto.

Cmq dopo i dieci giorni di trattamento queste striature verticali che ricoprono tutto il glande sono rimaste anzi ora ho difficoltà a scoprire il glande, infatti il prepuzio è come se non riuscisse a srotolarsi,sembra scorrere più nella parte destra che in quella sinistra, ci riesco solo dopo mezz'ora/1 ora o + aiutandomi con un detergente intimo e forzando un poco, come se avesse perso elasticità anche il frenulo che sembra meno elastico...lunedì 17 andando di nuovo dal dermatologo e mostrandogli una piccola parte di glande con le striature visto che non riuscivo a scoprirlo mi ha prescritto capsule di Mono Derma E5 vitamina E da applicare 2 volte al dì per 10 giorni dicendomi di vedere un po' se c'erano dei miglioramenti prima di un eventuale intervento...

Vi chiedo se l'infezione secondo voi è ancora presente e che sia questa a non farmi scoprire facilmente il glande???non riesco a capire cosa possano essere queste striature…possibile che la terapia con miclast fosse sbagliata??cosa mi consigliate di fare???non so più davvero dove sbattere la testa anche perchè durante un'altra eventuale visita almeno per il momento non riuscirei a far vedere tutto il glande scoperto ma solo una piccola parte...
Ecco delle foto che ho fatto dopo averlo scoperto per applicare il gel mono derma E5, il colore dal vivo è un normale rosa (foto del 19 settembre:è comparso un piccolo arrossamento forse x lo sfregare):
http://img75.imageshack.us/img75/5325/foto703io7.jpg
http://img221.imageshack.us/img221/8388/foto704yp2.jpg

Vi chiedo aiuto perchè questo problema mi sta davvero stressando tantissimo psicologicamente visto che non riesco più a pensare ad altro, vi ringrazio anticipatamente di cuore.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Genitle utente di Salermo,

a prescindere dalle foto amatoriali, che poco fruiscono l'occhio del Dermatologo, sarebbe quantomai opportuno dalla descrizione clinica del suo caso il rivolgersi senza ansie ma senza procrastinare oltremodo allo Specialista VENEREOLOGO, il quale dovrà escludere o confermare una balanpostite candidosica recidivante, che può spesso non essere il problema primario, ma accomapgnare un quadro iniziale di infiammazione immunologica come un Lichen sclerosus incipiente.

Le valga conoscere che anche le sole candidosi ripetute (e non c'è bisogno sempre del rapporto sessuale per averle, la candida vive con noi e può riprodursi spontaneamente per talune motivazioni, variando così il suo stato di "saprofita" cioè innocuo per l'organismo, in patogeno) così come altre affezioni batteriche, possono creare dei disturbi cronoci a carico del tessuto muco - cutaneo genitale.

Utilissima quindi la visita che le ho consigliato.
Cari saluti
DOTT. LUIGI LAINO
SPECIALISTA DERMATOLOGO E VENEREOLOGO, ROMA
[#2] dopo  
44253

dal 2007
Gentil dottor Luigi, per le foto mi scuso ma sono fatte con un telefonino visto che non avevo una digitale con la quale sarebbero magari venute più dettagliate....ma era giusto per dare un'idea delle striature.

Allora per quanto riguarda la visita dal dermatologo venereologo l'ho fatta lunedì la seconda quindi 3 giorni fa e mi ha prescritto dopo aver già fatto i 10 giorni di miclast da lui consigliati capsule di Mono Derma E5 vitamina E da applicare 2 volte al dì per 10 giorni dicendomi di vedere un po' se c'erano dei miglioramenti prima di un eventuale intervento.Queste capsule che alla fine son vitamina E le sto applicando da lunedì ma non noto miglioramenti...

Ma la cosa che mi preoccupa di più è che secondo il dermatologo l'infezione o altro che sia mi era passata non prescrivendomi nessun antimicotico magari x via orale, mentre io non penso visto queste striature che sia così.Possibile che sia passata???

Allora mi chiedo possibile che si possa operare ancora con questi sintomi o bisogna prima risolverli riportando il tutto ad uno stato normale???mi consiglia di cambiare dermatologo o di farmi visitare direttamente da un andrologo???

Altra cosa fondamentale è che non riesco a scoprire il glande al momento della visita infatti lunedì dal dermatologo ho scoperto giusto una punta visto che ci metto mezz'ora o un'ora a volte per farlo a casa, forse anche a causa dell'anello prepuziale che sembra essersi ristretto(possibile lichen??)....per questo avevo fatto delle foto, cioè nel senso ha visto più lei con le foto dei sintomi che il dermatologo che mi ha visitato.Che fare in questo caso???

Mi scuso per la marea di domande ma sono davvero molto preoccupato, grazie ancora della cortese attenzione.
[#3] dopo  
44253

dal 2007
Aggiornamento:
stamattina quando ho scoperto il glande per applicare la dose di Mono Derma E5 di nuovo ho trovato tutto il glande che perdeva pellicine bianche a anche l'interno del prepuzio....
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

fermo restando la peculiarità della visita che spetta al Venereologo, il mantenimento della sintomatologia è una buona ragione per :

a) sospendere le terapie che non hanno recato buon esito e possono a questo punto solo sovvertire il quadro a chi dovrà leggerlo

b) riprogramare la visita specialistica con lo stesso o con un altro Venereologo al fine di escludere altre situazioni correlate.

il tutto però senza ansie eccessive.
ancora saluti
Dott. LAINO, Roma
[#5] dopo  
44253

dal 2007
Quindi dice che anche le capsule di derma E5 che alla fine sono solo vitamina E e non un antimicotico possano alterare il quadro???a me sembra soltanto che servano a idratare un poco......

Per quanto riguarda la nuova perdita di pellicine dal glande pensa che sia ancora presente l'infezione/infiammazione o micosi che sia???

Grazie ancora.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
delle due l'una: fine del processo replicativo e morte del microrganismo; fine del normale ciclo di attività ed inizio del secondo di infezione: senza scartare un processo eczematoso (in fase di rinnovo o finale) infiammatorio e post-infiammatorio che sul glande (e sulle mucose in genere) ha questa morfa, a differenza della desquamazione pitiriasica e furfuracea delle restanti zone cheratiniche (la pelle).

l'idratazione è sicura, ma idratare senza curare e senza diagnosticare a poco ..servire..

cari saluti ed riesegua la visita.
DOTT.LAINO, Roma