Utente 186XXX
A fine settembre, in seguito ad una colite spastica e ad una candidosi, decisi di rivolgermi ad un urologo per un controllo della prostata. Mi fu detto che avevo un'infiammazione poi curata con topster e profluss. Dopo un mese e mezzo, in seguito a proctite, sono tornato dall'urologo che mi ha detto che la prostata si era infiammata di nuovo. ho preso tavanic per 10gg e permixon per un mese e mezzo. ma continuavo ad avere lievi fastidi al perineo al momento dell'eiaculazione e saltuariamente nel corso del giorno. Dopo aver cambiato urologo, mi è stato detto che la mia prostatite è lievissima ( enon cronica come l'altro aveva detto) e che dovevo fare degli esami: ho fatto esame delle urine, urino coltura, spermiocoltura e spermiogramma. Solo quest'ultimo ha evidenziato una diminuzione del volume del liquido seminale: 0,9 ml , nermaspermi/eiaculato: 177.120.000
Premesso che non misuro la virilità in base all'eiaculazione perchè è una cosa ridicola, volevo chiedere:Sono dati preoccupanti per la fertilità?a cosa potrebbe essere dovuto?alle cure che ho fatto, allo stress o altro?
ora seguirò una terapia a base di deprox 5oo e alfuzosina hexal per un mese e come da 5 mesi a questa parte non berrò alcolici e manterrò un regime di vita il più possibile sano.é una situazione recuperabile? se la situazione non migliorasse, esistono terapie? l'urologo mi ha detto di non allarmarmi..
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un dato importante è vedere s eha leucociti nell' eiaculato. La diminuzion del volume dell' eiasculato possono dipendere da fattori ormonale, infiammatori (es prostatite) o psicogeni. Altra cosa la bassa concentrazione. Sempre dando per scontato che la raccolta del campione sia stata corretta-. Il suggerimento è il seguente, prosegua terapia fino alla fine e parli al collega di questi problemi. Personalmente integrerei esami con ecodoppler scrotale e profili ormonali, per valutare esattamente quella bassa concentrazione ed il basso volume.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
alla voce leucociti c'è scritto solo: alcuni
il dottore mi ha detto che sarebbe importante fare una ecografia trans rettale.
177 milioni di nermaspermi sono comunque pochi?
ma poi: esiste una terapia?visto che ho solo 26 anni, per me saperlo sarebbe importante.
La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No 177 è ok, scusi avevo visto male. Faccia eco transrettale.
[#4] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
le eventuali terapie in cosa consistono?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
vediamo prima esito. Tranquillo si risolve.