Utente 177XXX
salve,sono una ragazza di 23 anni fumatrice. Da circa un mese avverto dei dolori al petto sinistro precisamente nel punto in cui termina lo sterno dalla parte sinistra. i dolori sono cominciati dopo che una sera ho avvertito il cuore battere velocemente e molto forte e il dolore si estendeva al braccio sinistro,ascella ma anche al collo e al trapezio. mi sono allarmata e sono andata dal medico che mi ha misurato la pressione che era bassa 65/110 e i battiti che erano 87 ma mi ha spiegato che l'aumento dipendeva dal fatto che ero un pochino agitata...e ha pensato ad un infiammazione del muscolo prescrivendomi degli antiinfiammatori che mi hanno alleviato il dolore al braccio e schiena ma sono rimasti quelli al petto che sono dolori sopportabili, non forti e compaiono quando sto a riposo...la mia giovane età mi fa escludere problemi cardiaci ma comunque non mi sento tranquilla poichè mi capita di continuare a sentire questi dolori e di sentire il cuore che batte, non accellerato ma è come se prendessi coscienza del suo battito ed è fastidioso..premetto che non sono una persona ansiosa ma leggendo i consigli di medici che dicono di non sottovalutare dolori al petto mi preoccupo un pochino...cosa mi consiglia di fare? e secondo lei questi problemi possono essere di natura cardiaca? grazie dell'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
considerata la sua giovane età, l'ipotesi di un dolore di origine cardiaca risulta comunque remota. Visto però il perdurare della sintomatologia, sarebbe comunque opportuno effettuare un ecocardiogramma, onde escludere patologie infiammatorie a carico delle strutture adiacenti al cuore come pleura e/o pericardio.
Saluti