Utente 190XXX
Buonasera,
ho 35 anni e all'età di 5/6 anni, ho subito un'operazione di critporchidismo al testicolo sinistro. Questo testicolo è rimasto più piccolo del destro e al tatto pare essere meno definito. Ultimamente avverto prurito al testicolo sinistro, associato a un certo fastidio-non dolore. Il fastidio si estende anche alla parte superiore della gamba destra. Vi chiedo quale possa essere la causa di questo disturbo e l'eventuale associazione con il fastidio alla gamba. Inoltre vorrei sapere se è opportuna una visita dall'andrologo e se tale visita debba essere periodica.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Un testicolo ex ritenuto va sempre monitorizzato nel tempo con esperto andrologo od urologo.

Il fastidio da lei lamentato dovrebbe essere a questo punto un buon pretesto per farla incominciare, anche se con qualche ritardo, a seguire questa prassi.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche di natura andrologica che interessano i giovani uomini, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la sua esaustività e tempestività nella risposta. In realtà frugando tra le mie scartoffie ho "scoperto" di aver fatto nel 2001 un'ecotomografia delle regioni inguinali e scrotali dalle quali si evince che i didimi sono normali per morfologia ed ecoriflessione, didimo sn più piccolo del controlaterale . Nella norma gli epididimi.
Premesso che seguirò il suo consiglio al più presto, mi chiedevo se il responso dell'ecotomografia può essermi di conforto o se è un'esame insufficiente per scongiurare ipotetici guai...
Grazie ancora. Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un'ecotomografia fatta nel 2001 deve essere aggiornata!
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

consiglio a tutti i maschi di farsi visitare da un andrologo e di effettuare un esame del liquido seminale dopo i 18 anni.
Ad un maschio che abbia sofferto di criptorchidismo ci sono motivi ulteriori per consigliare tali indagini oltre ad una valutazione ecografica del testicolo ipotrofico che potrebbe avere anche altre patologie ( epididimo.varicocele....)
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ora non si spaventi di tutte le varie patologie che si possono eventualmente riscontrare, ma bisogna, senza perdere altro tempo prezioso, sentire in diretta un esperto andrologo e con lui iniziare le corrette monitorizzazioni del suo particolare problema clinico.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno
ho fatto un controllo ( ecodoppler ) ormai 10 mesi fa e l'urologo mi ha detto che non ha visto nulla di strano. Nel frattempo il dolore è passato ma ultimamente è tornato a farsi sentire. Ormai dura da diverse settimana. Più che dolore trattasi di fastidio. Vorrei sapere quali sono gli esami più appropriati per verificare l'insorgere di un eventuale cancro o l'infertilità. Potrebbe trattarsi anche di una semplice infiammazione?Ho deciso di andare a fondo della vicenda e oramai non escludo più nessuna eventualità.
Cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta il suo andrologo e comunque generalmente le valutazioni di primo livello richieste sono :
una ecografia copleta delle vie uro-seminali (testicoli compresi),
un esame del liquido seminale con valutazione colturale.

Cordiali saluti.